Cinzia Nalin

Nasce e vive a Venezia, si diploma al Liceo Classico e si laurea col massimo dei voti in Lettere Moderne a Ca’ Foscari. Si specializza nello studio critico dell’ Otto-Novecento italiano e francese. Segue il metodo critico psicanalitico di Francesco Orlando, che fu colui che la spinse all’applicazione della psicanalisi alla letteratura. Ha scritto saggi critici su Pasolini, Parise e Nievo. Studiosa di Pasolini e di autori che provengono dal nord est e dal confine con l’Austria e la Slovenia, si interessa di cinema e fa parte del collegio di lettura del Festival del Cinema di Trieste “Mattador”. Studiosa anche di Storia e Filosofia, intreccia nei suoi saggi ed articoli una visione trasversale della letteratura che non prescinde da ciò che crea il totale dell’animo umano nella produzione artistica. Ha presentato i suoi saggi in sedi quali l’Ateneo Veneto. Ha gestito a Venezia la libreria Serenissima. Ora gestisce una libreria indipendente a Bologna, La Luce Verde in Piazza Aldovrandi, e agisce da operatrice culturale.

rss feed

Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 6. Pasolini, la purezza e la lingua

| 11 Marzo 2022 | Comments (0)
Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 6. Pasolini, la purezza e la lingua

  Cinzia Nalin: Pasolini, la purezza e la lingua Nel centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini si sente la necessità di dire ancora qualcosa di lui, su di lui. Dopo un periodo infinito dalla sua scomparsa, nel quale troppe voci avevano taciuto e dimenticato il grande intellettuale, da circa quindici anni si leggono anche […]

Read More

Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 5. Gianni Celati: L’ultimo volo sopra tempo e spazio

| 13 Gennaio 2022 | Comments (0)
Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 5. Gianni Celati: L'ultimo volo sopra tempo e spazio

* Cinzia Nalin. Gianni Celati: l’ultimo volo sopra tempo e spazio   Oggi, che le feste sono finite e che ci avviamo al Carnevale, viene il desiderio di ricordare che Gianni Celati ci ha lasciato. Nel pensare a lui non si può prescindere dal carnevale bolognese. Alice era la bambina che volava sopra i tetti […]

Read More

Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 4. Morselli, un’ ucronia dimenticata

| 25 Novembre 2021 | Comments (0)
Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 4. Morselli, un' ucronia dimenticata

  * Nel 1973 in una solitaria villa nei pressi di Varese, finisce di essere scritta un’opera dal titolo criptico: Dissipatio HG. Un anno dopo l’autore si uccide sparandosi un colpo di pistola alla tempia. Stiamo parlando di Guido Morselli e aveva chiamato la pistola con la quale si sparò, “la ragazza dell’occhio nero”. Forse […]

Read More

Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 3. Sulla lingua. Boris Pahor, un triestino sloveno

| 1 Settembre 2021 | Comments (0)
Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 3. Sulla lingua. Boris Pahor, un triestino sloveno

 *   Boris Pahor, un triestino sloveno La lingua è probabilmente l’elemento dove confluisce di più la connotazione di appartenenza ad un gruppo etnico culturale. L’espressione verbale dei propri sentimenti, delle emozioni e alla fine della cultura, è un pilastro della parte della personalità connessa al proprio gruppo e alla certezza di essere capiti e […]

Read More

Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 2. Un ricordo di Mario Lavagetto

| 28 Maggio 2021 | Comments (1)
Cinzia Nalin: Pagine eccentriche 2.  Un ricordo di Mario Lavagetto

  * * Cinzia Nalin: Un ricordo di Mario Lavagetto * Il 29 novembre, esattamente sei mesi fa, ci lasciava Mario Lavagetto. Sentiamo pressante la necessità di raccontare quanto si rimanga più soli e quasi storditi, quando personalità come la sua non ci possono più indicare la strada attraverso nuove opere. Quella di Lavagetto è […]

Read More

Cinzia Nalin : Pagine eccentriche 1. Bobi Bazlen taoista

| 24 Maggio 2021 | Comments (0)
Cinzia Nalin : Pagine eccentriche 1. Bobi Bazlen taoista

  * Il taoismo di Bazlen era nella sua natura come altri hanno il platonismo o l’aristotelismo, un fondamento di pensiero e comportamento, come ebbe a dire Roberto Calasso. Il suo sciamanesimo eclettico lo portò al sincretismo intellettuale, la sua eterna inquietudine si inanellava nello yin e lo yang orientali. Nel polemos di questi concetti […]

Read More