Roberto Dall’Olio: Assalto alla sede della CGIL

| 10 Ottobre 2021 | Comments (0)
*

Assalto alla sede della CGIL

La storia nera
Nera  fascista
E neofascista 
È fatta di infiltrazioni
C’è una cattiva idraulica
In giro
Qualche 
Sooravvissuto 
Dell’era dei misteri
C’era a assediare la sede 
Della CGIL 
C’era 
La mano nera
In quell’assalto
I mandanti 
Sono degli impuniti 
Certi
 della loro impunità 
I feriti 
Quelli ci sono sempre
Tra forze dell’ordine 
È grave
Gravissimo
Pure tra i manifestanti
È grave
Eppure si assaltano
Come 100 anni fa
Sindacato
Pronto soccorso
Luoghi della convivenza 
Per diffondere paura
Con una volontà 
Di menare le mani
Di ritornare al dominio 
Della forza 
Di distruggere gli argini della vita civile
E lo Stato lento accorre
Eppure
Eppure un corno
Questo liquame 
Disumano
Che da decenni
Ha infettato
Sparso vittime
Abusato di vite
Mostrato croci uncinate 
Braccia tese
A mezz’aria levate
Virulento scorre

Tags:

Category: Arte e Poesia, Lavoro e Sindacato, Osservatorio internazionale, Osservatorio Sud Italia

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.