Roberto Dall’Olio: Poesia sulla Russia

| 7 Luglio 2021 | Comments (0)
*
Ufficio postale
*
È tornato lo zarismo
con una certa carica
 di sadismo
Il nome è lo stesso
Di chi prese
il palazzo d’inverno
Il resto non è cambiato
Gli oligarchi
Hanno passato la nuttata
Lui lo zar
È ricco potente
Temuto
Venerato
Io dall’ufficio postale
Deserto come il mar Caspio
Gli scrivo perché
Capisco
Che è un mistero
Quel Paese
Continente
Immenso
Poetico
Prepotente
Con o senza rima
Si davvero là
Bisogna che tutto cambi
Perché tutto
Torni
peggio di prima

Category: Arte e Poesia, Culture e Religioni, Osservatorio internazionale

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.