La sentenza di Stoccarda: una poesia di Roberto Dall’Olio

| 15 Ottobre 2012 | Comments (0)

 

 

 

la Germania ha paura del caos

di ciò che non si controlla

scambiando la paura

con la merce sicurezza

così a Stoccarda

dove si processavano

le SS imputate della strage

di Sant’Anna a Stazzema

ecco scomparire i fatti

e con essi la verità

non fu genocidio

ma solo crimine a volontà

ferendo tremendamente

i familiari delle vittime

di quell’eccidio

la coscienza di una nazione

riaprendo il dolore

dell’Europa unita

l’emblema

di rimandare senza fine

la resa dei conti

con la colpa

stracciando la memoria

fissata per sempre

su quelle colline

 

 

il 12 agosto del 1944, una divisione delle SS massacrò 560 donne, vecchi e bambini a S.Anna di Stazzema . Il processo per crimini contro l’umanità  il 1° ottobre scorso, è stato archiviato dal Tribunale tedesco di Stoccarda: la strage resterà impunita.

 In merito si è espresso oggi anche ll consigliere regionale Paolo Marini: “Alla Toscana chiederemo impegno per avere giustizia”.

Tra le tante voci che si sono levate in questi giorni, tra gli appelli e le proteste per una decisione assolutamente ingiusta e che vanifica il lavoro svolto dalla magistratura militare italiana che ha comminato dieci ergastoli, colpisce quella di Sandro Ventura, presidente della Congregazione ebraica progressiva di Firenze, Shir Hadash. 
Nella sua lettera all’ambasciata tedesca a Roma, scrive che i giudici, con la loro decisione, si sono resi ‘complici dell’eccidio compiuto dalla 16esima divisione corazzata Reichsfuehrer SS’.

Nella trasmissione “Che tempo che fa” Fabio Fazio ha invitato a parlare nella sua trasmissione Adele e Siria Pardini, superstiti dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. Allora avevano 4 e 9 anni e tre membri della loro famiglia persero la vita: due sorelle (una di solo venti giorni) e la loro madre

 

Category: Arte e Poesia, Guerre, torture, attentati, Osservatorio internazionale

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.