Bruno Giorgini: 11 marzo 1977. Ricordo di Francesco Lo Russo

| 11 Marzo 2020 | Comments (0)

 

 

 

Ripubblico il testo scritto allora con una breve premessa:

11 marzo 1977. Moriva sparato a morte da un carabiniere, Francesco lo Russo. Militante di Lotta Continua, compagno del collettivo di Medicina, ricco di ideali e sogni, bello e buono, kalos kai agathos. Un omicidio rimasto impunito. Ancora oggi lo piangiamo. Ancora oggi questa ingiustizia ci pesa.
Ancora oggi non ci rassegnamo. Pensandoci seriamente, l’omicidio di Francesco è a propriamente dire: del tutto intollerabile! Chi a quel tempo operò perchè qualcuno fosse ucciso è ancora impunito. Fin quando?

ho guardato la morte negli occhi
ho provato a combatterla sulla piazza
con le barricate le molotov i sanpietrini
ho amato ogni sasso tirato
ogni compagno con la faccia chiusa
come un’ostrica da un fazzoletto rosso
ho riso sono stato triste ho urlato ho pianto
con tutti e come tutti
uno degli altri
e adesso Francesco è ancora là
morto
e non so più cosa farci

 

Category: Editoriali, Guardare indietro per guardare avanti, Movimenti, Osservatorio Emilia Romagna

Avatar

About Bruno Giorgini: Bruno Giorgini è attualmente ricercatore senior associato all'INFN (Iatitutp Nazionale di Fisica Nucleare) e direttore resposnsabile di Radio Popolare di Milano in precedenza ha studiato i buchi neri,le onde gravitazionali e il cosmo, scendendo poi dal cielo sulla terra con la teoria delle fratture, i sistemi complessi e la fisica della città. Da giovane ha praticato molti stravizi rivoluzionari, ha scritto per Lotta Continua quotidiano e parlato dai microfoni di Radio Alice e Radio Città. I due arcobaleni - viaggio di un fisico teorico nella costellazione del cancro - Aracne è il suo ultimo libro.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.