Roberto Dall’Olio: Poesia sullo sfregio delle arti a Berlino

| 23 Ottobre 2020 | Comments (0)
E così 
Sarcofagi 
Memorie 
Che sorridono al tempo 
Sono state 
Pugnalate alle spalle
Della loro bellezza
Ammutolite 
Nella testimonianza 
Di ciò che ci rende 
Liberi 
Vivi
L’isola dei musei 
A Berlino 
Annega tra le lacrime 
Un folle
Ha ucciso
L’immortalità
*
*

Berlino sfregiate settanta opere d’arte L’autore del vandalismo afferma: Quel museo era il centro del satanismo. Il settimanale Die Zeit e l’emittente Deutschlandfunk, squarciano il velo su un agguato del tre ottobre scorso, rimasto fino ad oggi e per circa due settimane segreto. Vittime dell’atto vandalico sono il museo di Pergamo, Alte Nationalgalerie e il Neues Meseum. La Prussian Heritage Foundation responsabile delle collezioni. La polizia, sebbene si riservi di non commentare le motivazioni nascoste dietro il gesto, ha immediatamente avviato un’indagine. L’autore, secondo quanto riportano i media tedeschi, sarebbe un complottista di 39 anni, Attila Hildmann, ex chef vegano, che in passato non aveva esitato a definire il museo di Pergamo come un «Trono di Satana, centro dei satanisti e dei criminali del Coronavirus».

 

 

Category: Arte e Poesia, Guardare indietro per guardare avanti, Osservatorio Europa, Storia della scienza e filosofia

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.