Roberto Dall’Olio: La strage sinti di Via Gobetti

| 23 Dicembre 2018 | Comments (0)

23 Dicembre 2018. Ventotto anni fa la banda della Uno bianca, guidata dai fratelli Savi, sparò contro un campo nomadi in via Gobetti, alla periferia di Bologna, uccidendo due sinti italiani, Rodolfo Bellinati e Patrizia Della Santina, 30 e 34 anni, e ferendo gravemente una bimba sinti di 6 anni e una rom slava. Un episodio di una lunga una scia di sangue che fra il 1987 e il ’94 terrorizzò Bologna, Romagna e Marche lasciando dietro di sé 24 morti e oltre un centinaio di feriti.

 

LA STRAGE SINTI DI VIA GOBETTI

Bologna

Via Gobetti

Piero Gobetti

Mai nome poté

Più stridere

Con quanto

Vi accadde

Laggiù in fondo

Al buio periferico

Al centro patologico

Di crimini efferati

A colpire nel mucchio

Come birilli

Gli innocenti

Quelli che …

Che non ci stavano a tacere

Quelli che…

Erano solamente lì

Avevano visto

Bologna

Via Gobetti

Piero Gobetti

Tutti i nomi

Vanno stretti

Persino l’ironia

Atroce

Di chiamarsi Savi

I folli criminali

Coperti da altri folli

A loro uguali

Category: Arte e Poesia, Guardare indietro per guardare avanti, Guerre, torture, attentati

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.