Oliva Novello: Stillano immagini (lungo il Sile)

| 17 Luglio 2016 | Comments (0)

 

 

Stillano immagini

d’oblio sulla “resterà”

di fatiscenti burci;

tra sospesi sentieri

emergono dal Sile

tristi volti sorpresi

di un lontano passato

 

Mormorio di foglie,

acqueo scintillio

di sole a riva.

Rinnovata vita

prende forma,

tra sorrisi incerti

di giardini a sera e

intermittenti crepitii

crepuscolari.

 

Miti presenze sembrano

non averci mai lasciato,

e s’accomunano nella

silvestre passeggiata

estiva, per un attimo

fugace d’eternità

inattesa



Il Sile è un fiume veneto di risorgive, il più lungo d’Italia di questa tipologia, che tocca all’origine sia la provincia di Treviso che quella di Padova. Il corso del fiume, ora parco naturale di notevole interesse, si snoda all’interno di 11 comuni toccando anche la provincia di Venezia.

La visita al parco può soddisfare più curiosità passando da quelle eminentemente naturalistiche per la ricchezza e la varietà della flora e della fauna, a quelle attinenti all’attività dell’uomo, come le alzaie o restere (argine sinistro del fiume dove una vota i barconi-burci- sostavano in attesa del carico o scarico delle merci da lavorare o prodotte nei mulini che sorgevano sullo stesso fiume o nelle varie aziende  manifatturiere della città). E’ lungo questo tratto che compaiono i “burci”, barconi adibiti per l’appunto al trasporto delle granaglie, relitti ormai sprofondati  e insabbiati, testimonianza di archeologia industriale.

Il parco ha un interessantissimo sito che si può visitare cercando in internet “Parco Naturale del Sile”.

 

Category: Ambiente, Arte e Poesia

Avatar

About Oliva Novello: Oliva Novello nasce a Mirano (Venezia), dove tuttora vive, nel 1949. Ha svolto il suo lavoro nell’amministrazione scolastica. Amante dell’arte e della musica ha seguito per diverso tempo corsi di entrambe le discipline; da parecchi anni è corista nel gruppo musicale “Guido Cingano Ensemble”-Classic Sound, Associazione Culturale e di volontariato di cui è anche presidente. Ha fatto il suo esordio sulla scena della scrittura poetica nel 2010 con la collezione “Esitan…do”- versi in libertà; è del 2011 la seconda collezione “Foglie”- Raccolta di versi.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.