Enrico Peyretti: Onore e gratitudine a Michail Gorbaciov

| 30 Agosto 2022 | Comments (0)

*

Su Gorbaciov, e l’onore grande che merita, cercate (in biblioteca o in casa) la rivista “bozze 87”, anno decimo n. 1 (gennaio-febbraio 1987). La Dichiarazione di Nuova Delhi, 27 nov. 1986, sintesi a p. 17-21, “La nonviolenza come base della comunità umana”, “La coesistenza pacifica come norma universale dei rapporti internazionali”; “Non ci limitiamo a proclamare dei principi”; “Nessuno sia vinto”. Il discorso di Gorbaciov, pp. 21-29. Ampi scritti di Bernhard Haering, di Pier Cesare Bori, “Da Tolstoj a Gorbaciov” (con testi di Gandhi, Tolstoj, Lenin, pp. 42-65). E altri scritti su “Detronizzare la guerra”, “La donna come bottino”, e altri come “Nonviolenza in Cile”, “Liberarsi dalla violenza per liberarsi dal dominio”.

Ricordiamo per imparare nel molto drammatico momento attuale.

 

Sarebbe colpevole opporre lo scudo della sfiducia e del sospetto a una proposta politica che fa della nonviolenza non solo l’alternativa alle armi e alla guerra, ma la base della convivenza di un mondo libero dalla paura e dall’oppressione, ordinato al bene dell’uomo, strutturato in rapporti umani sani e sananti a tutti i livelli. Della realizzazione di tale progetto ognuno è, per la sua parte, responsabile
il testo del discorso tenuto il 27 novembre 1986 dal Segretario Generale del Comitato Centrale del PCUS, Mikhail Gorbaciov, al Parlamento indiano.
I leaders sovietico e indiano, Gorbaciov e Rajiv Gandhi, propongono agli altri popoli e Stati il disegno politico di « un mondo non violento, libero dalle armi nucleari, dall’odio, dal terrore e dal sospetto », che stabilisca la «non violenza come base della comunità umana », riconosca « la vita umana come valore supremo », e faccia della coesistenza pacifica « una norma universale dei rapporti internazionali ».
Di Michail Gorbaciov appena scomparso ci piace per ora ricordare la “Dichiarazione di Delhi” sui principi base di un mondo libero dalle armi nucleari e nonviolento da lui sottoscritta con il Primo Ministro dell’India, Rajiv Gandhi il 27 novembre 1986, a New Delhi. L’intero documento insieme a molti altri relativi, tra cui l’eccezionale discorso di Gorbaciov al Parlamento indiano (pp. 21-29), si trova nella  rivista «Bozze 87», gennaio/febbraio 1987.Questa dichiarazione non fu pubblicata in Occidente.

Tags:

Category: Osservatorio internazionale

About Enrico Peyretti: Enrico Peyretti (Torino, 1935) è un attivista italiano, intellettuale, impegnato nella ricerca per la pace e nel movimento per la non violenza. È stato presidente centrale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI) tra il 1959 e il 1961. Nel periodo del post-Concilio Vaticano II animò a Torino alcune realtà ecclesiali di base. Fondò nel 1971 (e diresse fino al 2001), assieme ad "alcuni cristiani di Torino", la rivista mensile il foglio (www.ilfoglio.info), che ancora oggi rappresenta una delle più interessanti esperienze di riflessione su tematiche religiose e politiche da parte del Cristianesimo di base. Ha insegnato storia e filosofia nei licei. Svolge attività come ricercatore per la pace nel Centro Studi "Domenico Sereno Regis" di Torino (www.serenoregis.org), sede dell'Ipri (Italian Peace Research Institute); è membro del comitato scientifico del Centro Interatenei Studi per la Pace delle Università piemontesi. È un riferimento all'interno del Movimento Nonviolento e del Movimento Internazionale della Riconciliazione. Tra i suoi libri: " Alcuni elementi per una filosofia della pace ", Scuola di pace, Città di Boves, Anno accademico 1993-94 ; Dall'albero dei giorni, Soste quotidiane su fatti e segni, Servitium, Sotto il Monte (BG) (1998); La politica è pace, Cittadella, Assisi (PG) (1998); Per perdere la guerra, Beppe Grande, Torino (1999); Dov'è la vittoria?, Piccola antologia aperta sulla miseria e la fallacia del vincere, Il segno dei Gabrielli, San Pietro in Cariano (VR) (2005); Esperimenti con la verità. Saggezza e politica di Gandhi, Pazzini, Villa Verucchio (RM) (2005); Il diritto di non uccidere. Schegge di speranza, Il Margine, Trento (2009);Dialoghi con Norberto Bobbio su politica, fede, nonviolenza , Claudiana, Torino (2011); Il bene della pace. La via della nonviolenza , Collana L'etica e i giorni, Cittadella Editrice, Assisi (2012)

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.