Fiat: campagna nazionale e internazionale per i diritti e le libertà sindacali

| 25 Gennaio 2012 | Comments (0)

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

CAMPAGNA NAZIONALE E INTERNAZIONALE PER I DIRITTI E LE LIBERTÀ SINDACALI IN FIAT:

FIRMA ANCHE TU!

La Fiom lancia, insieme alla campagna nazionale IO VOGLIO LA FIOM IN FIAT, una campagna internazionale di raccolta firme attraverso il sito Labourstart. Infatti la Fiat, con l’accordo separato che estende a tutto il gruppo i termini dell’accordo di Pomigliano e cancella tutti gli accordi aziendali e il contratto nazionale, non viola solo il diritto del lavoro italiano, ma anche due convenzioni internazionali della Organizzazione internazionale del lavoro, la n. 87 sulla libertà di associazione e la n.98 sul diritto di organizzazione e contrattazione collettiva, entrambe ratificate dal Governo italiano. L’invito a firmare, viene inviato da Labourstart in più lingue, compreso l’italiano, a decine di migliaia di indirizzi di sindacalisti/e e attivisti/e sindacali. Oltre all’appello c’è un breve messaggio che arriva agli indirizzi mail del Ministro del Lavoro.

IL TESTO DELLA CAMPAGNA: IO VOGLIO LA FIOM IN FIAT

Fiat, la più grande impresa transnazionale basata in Italia, ha escluso laFiom-Cgil, il sindacato metalmeccanico italiano più rappresentativo, dall’intero gruppo (80.000 dipendenti) perché questo sindacato non ha firmato un accordo che peggiora le condizioni di lavoro, viola i diritti dei lavoratori, incluso il diritto di sciopero; cancella tutti gli accordi aziendali esistenti e il contratto collettivo nazionale di lavoro. A partire dal 1° gennaio 2012 i lavoratori non potranno più iscriversi in fabbrica alla Fiom, perché l’azienda non trasmetterà più alla Fiom
le loro quote di iscrizione (1.500.000 euro annui ca.). Inoltre non potranno più eleggere i propri rappresentanti sindacali. Gli iscritti alla Fiom vengono discriminati e in alcune realtà perfino spinti a dimettersi da questo sindacato per conservare il proprio posto di lavoro. I lavoratori della Fiat hanno scioperato e manifestato, e continueranno a farlo, per i diritti e per le libertà sindacali: chiedono sostegno e solidarietà a livello nazionale e internazionale.

Link alla campagna:

http://www.labourstart.org/cgi-bin/solidarityforever/show_campaign.cgi?c=1207

Category: Lavoro e Sindacato

Avatar

About Redazione: Alla Redazione operativa e a quella allargata di Inchiesta partecipano: Mario Agostinelli, Bruno Amoroso, Laura Balbo, Luciano Berselli, Eloisa Betti, Roberto Bianco, Franca Bimbi, Loris Campetti, Saveria Capecchi, Simonetta Capecchi, Vittorio Capecchi, Carla Caprioli, Sergio Caserta, Tommaso Cerusici, Francesco Ciafaloni, Alberto Cini, Barbara Cologna, Laura Corradi, Chiara Cretella, Amina Crisma, Aulo Crisma, Roberto Dall'Olio, Vilmo Ferri, Barbara Floridia, Maria Fogliaro, Andrea Gallina, Massimiliano Geraci, Ivan Franceschini, Franco di Giangirolamo, Bruno Giorgini, Bruno Maggi, Maurizio Matteuzzi, Donata Meneghelli, Marina Montella, Giovanni Mottura, Oliva Novello, Riccardo Petrella, Gabriele Polo, Enrico Pugliese, Emilio Rebecchi, Enrico Rebeggiani, Tiziano Rinaldini, Nello Rubattu, Gino Rubini, Gianni Scaltriti, Maurizio Scarpari, Angiolo Tavanti, Marco Trotta, Gian Luca Valentini, Luigi Zanolio.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.