Sergio Caserta: Angelo Vassallo. Pollica ricorda il sindaco pescatore: E chiede verità sul suo assassinio

| 3 settembre 2018 | Comments (0)

 

Il prossimo 5 settembre ricorre l’ottavo anniversario dell’omicidio di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore di Pollica in Cilento, ridente località sul mare in Campania. Ridente lo è stata finché nove colpi di pistola posero fine, una sera qualsiasi di fine estate, alla vita di un cittadino che aveva fino ad allora onorato il mandato di sindaco, in un luogo del profondo Sud, diventato grazie al suo impegno una meta turistica di qualità e un comune all’avanguardia per la tutela ambientale della costa e del mare, fino a meritarsi la bandiera blu del Fee (Foundation for environmental education), le Cinque vele Legambiente – il massimo attributo per la qualità delle acque – e il riconoscimento Unesco come luogo privilegiato della dieta mediterranea.

Sembrano cose scontate ora che è passato del tempo, ma quanta fatica abbiano comportato per il lavoro di sindaco e cosa abbiano significato per la comunità pollichese quei fatti, lo vediamo ora che Angelo non c’è più, eppure la sua immagine ha travalicato i confini della regione, diventando in tutto il Paese e anche a livello internazionale un simbolo del buon governo, dell’onestà e della lungimiranza, in un paese che certo non brilla per etica pubblica. Un paese che ha drammaticamente bisogno non di eroi come Angelo è stato suo malgrado, ma di buoni esempi si che ne ha bisogno!

Le indagini sul suo assassinio, terribilmente complicate per macroscopici errori (?) degli investigatori subito dopo i fatti ma anche per depistaggi e ostacoli frapposti proprio da chi doveva contribuire a scoprire la verità, hanno condotto nonostante queste difficoltà ormai a un passo dalla verità, ci sono delle incriminazioni e riguardano proprio dei rappresentanti delle forze dell’ordine, il che – se confermato in sede processuale – dimostrerà, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che i motivi per cui il sindaco pescatore andava eliminato erano tutt’altro che “questioni private” come hanno sussurrato in questi anni per gettare ombre sulla sua figura e nascondere forse fatti inconfessabili.

La verità forse è davvero vicina e quest’anno non a caso con l’approssimarsi dell’anniversario le iniziative in sua memoria si stanno moltiplicando, molte persone verranno a Pollica da tutt’Italia per chiedere giustizia e verità, ci saranno due giornate di incontri (il 4 e il 5 settembre) promossi dal Comune “dalla memoria alla speranza” con numerosi eventi tra i quali s’intitolerà ad Angelo Vassallo il porto, da lui fortemente difeso come struttura pubblica e valorizzato come luogo di qualificazione del paese, in omaggio a un’idea del mare come risorsa da preservare e bene utilizzare.

Interverranno molte associazioni impegnate per la legalità e in particolare il gemellaggio tra il presidio di Angelo Vassallo di Pollica, il collettivo di Libera del Liceo Minghetti “A. Vassallo” e il presidio di Libera Bologna “Mauro Rostagno”. Il momento clou sarà l’otto settembre non a caso scelta come data dalla Fondazione Angelo Vassallo – guidata dai fratelli di Angelo, Dario e Massimo – che ha chiamato a Pollica, tanti sindaci, amministratori e rappresentanti istituzionali da tutt’Italia tra cui Luigi De Magistris, Michele Emiliano e Kelly Degnan, vice ambasciatrice Usa, per manifestare la richiesta fortissima che la verità venga finalmente a galla e giustizia sia fatta. Ci saranno nella giornata denominata “Festa della speranza” incontri ed eventi culturali, che culmineranno nel bellissimo spettacolo teatrale “il sindaco pescatore” interpretato magistralmente dall’attore Ettore Bassi, nella splendida cornice del porto di Acciaroli.

Category: Osservatorio Sud Italia

About Sergio Caserta: Sergio Caserta è nato a Napoli. Studi in materia giuridica ed economica, dirigente di organizzazioni ed imprese cooperative, attualmente vive a Bologna e si occupa di marketing e comunicazione d'azienda. Formatosi nel PCI di Berlinguer, coordina l'Associazione per il Rinnovamento della Sinistra (www.arsinistra.net). Nel 2005 fu tra i promotori della rete "Unirsi" (www.unirsi.it). Già consigliere provinciale di Sinistra Democratica, oggi aderisce a Sinistra Ecologia e Libertà. Attualmente coordina il Manifesto Circolo di Bologna

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.