Primo maggio con i ricordi di Landini e Romagnoli

| 1 Maggio 2015 | Comments (0)

 

 

Il 23 aprile 2015 alla Libreria Ambasciatori di Bologna alle ore 18 è stato presentato il libro I miei primi primi maggio scritto da Maurizio Landini e Umberto Romagnoli pubblicato dalla editrice L’io e il mondo di Tj , idea e progetto di Jaia Pasquini e Emilio Rebecchi con i disegni di Tommaso (Tommi) Rebecchi. Il libro ha l’introduzione di Adriano Turrini presidente di Coop Adriatica che era presente insieme ai due autori alla Libreria Ambasciatori nell’ incontro coordinato dalla giornalista Roberta Scagliarini.

L’incontro è visibile in streaming nel sito della Tv on line TRC (www.trc.tv) e in questo incontro Adriano Turrini ha spiegato perché ha deciso di cofinanziare il libro e di regalarlo alle famiglie coop per spiegare che cosa è il primo maggio e tener viva la memoria di chi siamo e da dove veniamo” anche perché la “coop è nata più di 100 anni fa quando sono nati la festa del primo maggio e i sindacati”.

La data primo maggio ricorda il 1° maggio 1886 quando a Chicago alla fabbrica Mc Cormick i lavoratori decisero di fare il primo sciopero in cui si chiedevano 8 ore per lavorare, 8 ore per dormire, 8 ore per vivere. Consigliamo questo libro ai genitori perché trasmettano la memoria del primo maggio, del diritto di sciopero, della Dichiarazione universale dei dirti dell’Uomo, della Costituzione italiana fondata sul lavoro. Le tappe della nostra memoria. Buon Primo Maggio

 

 


 

 

 

Category: Lavoro e Sindacato, Movimenti, Osservatorio internazionale

Avatar

About Maurizio Landini: Maurizio Landini è nato a Castelnovo ne’ Monti, in provincia di Reggio Emilia, nel 1961. È stato prima funzionario e poi Segretario generale della Fiom di Reggio Emilia. Successivamente, è stato Segretario generale della Fiom dell’Emilia Romagna, quindi di quella di Bologna. Nel 2005 è entrato a far parte dell’apparato politico della Fiom nazionale e dal giugno 2010 è Segretario nazionale della Fiom, succedendo a Gianni Rinaldini. Ha scritto, con Giancarlo Feliziani, Cambiare la fabbrica per cambiare il mondo. La Fiat, il sindacato, la sinistra assente (Bompiani, 2011). La sua storia personale e professionale è stata raccontata in Nei panni degli operai. Maurizio Landini e 110 anni di Fiom (e di Fiat) del giornalista Massimo Franchi (Fuori onda, 2011). «Inchiesta» ha pubblicato numerose sue interviste e interventi.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.