VID art/science: Cell Melodies, Live experiment. 7-8-9 Novembre 2016 a Bologna

| 13 Ottobre 2016 | Comments (0)

 

Nel numero do “Inchiesta” aprile-giugno 2014 è stato pubblicato il Dossier “Musica e scienza” a cura di Stefano Iotti e Stefano Lagomarsino in cui erano pubblicati  gli atti del convegno “The sound of science” svolto il 25 settembre 2013 presso il VID (Visual Indtitute of Developmntal Science)  diretto da  Carlo Ventura e da sua moglie Julia von Stietrencron.

I testi di quel convegno sono disponibili in www.inchiestaonline.it nel Dossier “Scienza e vita”.

Il 7-8-9 novembre a Bologna sarà possibile assistere allo sviluppo di quelle affascinanti scoperte.

 

1. Descrizione degli eventi

Sperimentazioni dal vivo sul dialogo tra musica, parola e cellule. Un ciclo di tre giorni in cui l’Arte si rivela strumento capace di orientare il destino e le capacità rigenerative di cellule staminali umane adulte.

Presentato da VID art|science, in coproduzione con AngelicA – Centro di Ricerca Musicale, MusicArteScienza 2016 – Conservatorio G.B. Martini di Bologna, con il sostegno di Alberto Possati, GUNA terapie d’avanguardia.

I giorni 8 e 9 novembre si svolgerà un workshop aperto al pubblico a partire dalle ore 15.00.

Le nostre cellule generano continuamente vibrazioni e suoni che raccontano del loro stato di salute o sofferenza. Opportunamente convogliati alle cellule staminali questi suoni sono in grado di farle trasformare nelle cellule mature del nostro organismo – cellule cardiache, nervose, muscolari, vascolari, ossee. La musica e la parola attraverso il potere diffusivo del suono possono raggiungere queste cellule dove già si trovano, in ogni organo e tessuto del corpo umano, rendendole capaci di avviare un processo di autoguarigione.

Sul palco, di fronte alla platea, oltre all’Artista ci saranno le cellule staminali umane adulte, all’interno di un sofisticato incubatore miniaturizzato che le tiene in vita.

Sarà possibile cogliere e visualizzare i cambiamenti più fini prodotti dal SUONO sulla biologia di queste cellule, attraverso un sistema di Hyper Spectral Imaging.

E’ una prima mondiale, dove gli Artisti si esibiranno in un inedito esperimento dal vivo. Le melodie racchiuse nel suono del battito cardiaco e in quello delle parole dell’Attore parleranno alle cellule staminali umane sul palco, per riprogrammarle verso uno stato ancestrale (Ancient), come quello embrionale, quando erano in grado di fare tutto, aprendo un portale verso il futuro (Future) dell’Arte e del benessere umano.

“Ancient to the Future” è anche il titolo di un documentario diretto da William DuVall, musicista leader degli Alice in Chains, sulla vita di Milford Graves. Proprio William DuVall sarà sulla scena di Cell Melodies perchè ritiene che questa sarà un’occasione unica per aggiungere una parte cruciale al suo film.

 

2. La sequenza degli eventi

lunedì 7 novembre

– ore 18
CELL VIBRATIONS
prima assoluta

Milford Graves (musicista e scienziato) e Carlo Ventura (scienziato)
raccontano il loro percorso comune in musica e biologia delle cellule staminali

intervengono:
Donatella Pieri (vice direttore del Conservatorio G.B. Martini di Bologna)
Massimo Simonini (direttore artistico di AngelicA – Centro Ricerca Musicale e musicista)

Milford Graves illustra come ha trovato una melodia nel suono del cuore e Carlo Ventura parla di come questa melodia possa trasformare le nostre cellule staminali aprendo nuovi scenari in medicina rigenerativa

Milford Graves (batteria, percussioni) suona ritmi ancestrali alle cellule e la sua melodia del cuore (Baby sound from the first light of humanity)

installazione multimediale:
Julia von Stietencron (direttore artistico di VID art|science), Chizu Kobayashi
Vincenzo Scorza video design

hyperspectral imaging:
Daniele Gullà

sperimentazione scientifica:
Stem Wave Institute for Tissue Healing (SWITH)
Fondazione Ettore Sansavini per la Ricerca Scientifica – Onlus

 

martedì 8 novembre

– dalle ore 15 alle ore 17
WORKSHOP (primo incontro)

workshop diretto da Milford Graves (batteria, percussioni) con gli allievi del laboratorio di percussioni del Conservatorio G.B. Martini di Bologna e della classe di batteria dell’Istituto Musicale di Modena-Carpi

il lavoro di studio produrrà una performance pubblica con gli allievi

workshop aperto anche a uditori

ore 20.30
CIRCADIAN EXCHANGES
prima assoluta

Milford Graves (percussioni) e Gianni Gebbia (sax soprano, sopranino) suonano alle cellule staminali tramite un sistema di Hyper Spectral Imaging si potranno vedere le risposte delle cellule al Dialogo dell’artista

ore 21.30
CELL CONCERT
prima assoluta

Nicola Baroni composizione elettronica interattiva
Julia von Stietencron, Chizu Kobayashi scultura
Roberto Salvati installazione audio
Vincenzo Scorza video design

una scultura tessile diventa un organo sonoro con musiche composte su ispirazione dei suoni emessi dalle cellule staminali; le immagini precedentemente ottenute con Hyperspectral imaging vengono trasformate, con particolari algoritmi, in suoni cellulari

installazione multimediale:
Julia von Stietencron, Chizu Kobayashi

hyperspectral imaging:
Daniele Gullà

sperimentazione scientifica:
Stem Wave Institute for Tissue Healing (SWITH)
Fondazione Ettore Sansavini per la Ricerca Scientifica – Onlus

 

mercoledì 9 novembre

– dalle ore 15 alle ore 17
WORKSHOP (secondo incontro)

workshop diretto da Milford Graves (batteria, percussioni) con gli allievi del laboratorio di percussioni del Conservatorio G.B. Martini di Bologna e della classe di batteria dell’Istituto Musicale di Modena-Carpi

il lavoro di studio produrrà una performance pubblica con gli allievi

workshop aperto anche a uditori

ore 20.30 – Teatro San Leonardo
UN ENSEMBLE DI PERCUSSIONI SUONA ALLE CELLULE
prima assoluta

dopo due giorni di workshop con Milford Graves, gli allievi si esibiranno in una performance che sarà anche un esperimento dal vivo per vedere se le cellule staminali, oltre a rispondere al suono di un singolo artista, siano anche in grado di percepire ed elaborare una partitura complessa prodotta da un ensemble di musicisti

tramite un sistema di Hyper Spectral Imaging si potranno vedere le risposte delle cellule al Dialogo dell’artista

ore 21.30 – Teatro San Leonardo
SCRITTURA SONORA PER LE CELLULE STAMINALI

Alessandro Bergonzoni (attore, autore, scrittore) partecipa in questo inedito esperimento dal vivo parlando alle cellule staminali. La vibrazione del suono si fa parola, voce. La parola come la musica può raggiungere le nostre cellule in ogni tessuto del corpo umano tramite un sistema di Hyper Spectral Imaging si potranno vedere le risposte delle cellule al Dialogo dell’artista

ore 22

Milford Graves e Carlo Ventura concludono il ciclo di incontri

 

3. Come partecipare agli eventi

Biglietti

7 novembre ingresso gratuito
8 e 9 novembre 7€ (5€ per studenti dell’Università di Bologna e Conservatorio G.B. Martini di Bologna)

la biglietteria del Centro di Ricerca Musicale aprirà 30 minuti prima dell’inizio del concerto

AngelicA
Centro di Ricerca Musicale
051.240310
info@aaa-angelica.com
www.aaa-angelica.com

 

 

 

 

 

Category: Musica e scienza, Ricerca e Innovazione, Storia della scienza e filosofia, Welfare e Salute

Avatar

About Carlo Ventura: Carlo Ventura è nato a Trani (Bari) nel 1958. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Bologna, ha conseguito sia il titolo di Specialista in Cardiologia che di Dottore di Ricerca in Biochimica presso la medesima Università. Ha trascorso ripetuti periodi di ricerca negli Stati Uniti presso il Laboratory of Cardiovascular Science del “National Institutes of Health (N.I.H.)” di Baltimora. Attualmente è Professore Ordinario di Biologia Molecolare presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna. Dirige il “Laboratorio di Biologia Molecolare e Bioingegneria delle Cellule Staminali,” dell'Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi (INBB), in Bologna; è Direttore della “Unità di Cardiologia Sperimentale” del Dipartimento Cardiovascolare dell'Università di Bologna presso l'Ospedale S. Orsola-Malpighi di Bologna. Dirige la Divisione di Bologna dell'INBB, comprendente le Sezioni di Firenze, Pisa e Siena dell'INBB. E' stato Direttore Scientifico del Bioscience Institute, Cell Factory istituita a Falciano nella Repubblica di San Marino e accreditata per la conservazione e la coltivazione in "Good Manufacturing Practice (GMP)” di cellule staminali umane adulte dal 2007 al 2012. Nel 2011, nel contesto dell'INBB, ha fondato VID, the Visual Institute of Developmental Sciences, Laboratorio di Scienza ed Arte dedicato a perseguire e promuovere l'evoluzione di una “Terza Cultura”, facilitando le infinite potenzialità di collaborazioni tra l'Arte, i Media e le Scienze. E' attualmente Direttore Scientifico di GENICO/EuroBioBank, Stem Cell Bank Istituita ad Ascona, Svizzera. E' autore di oltre cento di pubblicazioni in estenso sulle più importanti riviste internazionali di biologia cellulare e molecolare. Carlo Ventura ha scoperto i recettori delle endorfine nelle cellule miocardiche, assieme ad alcune vie di trasduzione del segnale ad essi accoppiate che sono risultate agire come regolatori fondamentali della omeostasi citoplasmatica del Ca2+ e del pH e della contrattilità miocardica. Ha scoperto i recettori nucleari delle endorfine e segnali intranucleari associati con l'orientamento cardiaco in cellule staminali embrionali murine e umane adulte di diversa origine. Dopo questa scoperta è stato introdotto il termine “intracrino” per identificare un meccanismo o una molecola in grado di controllare l'omeostasi cellulare agendo a livello del nucleo o di un compartimento intracellulare. Queste scoperte hanno aperto la strada a nuovi approcci di ingegneria tissutale e rigenerazione miocardica. Ha sintetizzato e sviluppato nuovi agenti, esteri misti di acido ialuronico, butirrico e retinoico (HBR), dotati di “logica differenziativa e paracrina” in grado di generare una resa elevata di cardio-/vasculo-genesi in vitro a partire da cellule staminali embrionali murine o mesenchimali umane, assieme ad una efficiente riparazione cardiovascolare in vivo in modelli animali di piccola (ratto) e grossa taglia (maiale) sottoposti ad infarto miocardico e trapianto intracardiaco di cellule staminali mesenchimali umane precondizionate ex vivo con HBR. Ha scoperto che le energie fisiche (campi magnetici pulsati a frequenza estremamente bassa), radiofrequenze (radioelectric conveyed fields) e le energie vibrazionali (nanomeccaniche) sono capaci di orchestrare l'orientamento e il differenziamento terminale delle cellule staminali, aumentando la pluripotenzialità cellulare, senza l'intervento di agenti chimici o il trasferimento genico mediante vettori virali.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.