Roberto Dall’Olio: L’Italia che non vogliamo

| 15 Dicembre 2014 | Comments (0)

 

 

 

L’ITALIA CHE NON VOGLIAMO

 

 

quest’Italia

dall’anima cariata

l’Italia dei furbi

contro i fessi

vero Sciascia?

E’ quella

che non vogliamo

si aprono ferite

per le parole straniere

che severe

taglienti

ci giudicano…

perché inquinare la vita?

intossicare la terra

del tempo futuro

la gioventù seppellire

nel suo stesso presente?

 

questa è l’Italia

che non vogliamo

disfatta

da un’avaria

spietata

che guasta le coscienze

confuse

indistinte

 

cara speranza

sei il tutto

che ci fa alzare

la mattina

ci fa amare il tesoro

della nostra bellezza

ci fa compiere

il dovere quotidiano

contro il bieco

materiale

dominio del niente

il denaro che sfugge

alla gente

impoverita

che gonfia

una nuova pattuglia

di potere ingorda

ed arricchita

scoperta a truffare

dentro il cuore

stesso delle utopie

tradite e sconfitte…

 

Il disegno che illustra questa poesia ha come titolo “L’Italia che sprofonda” ed è dell’artista libanese Hasan Blebel

 

Category: Arte e Poesia, Politica

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.