Roberto Dall’Olio: Le mani dei poeti iraniani

| 30 Ottobre 2015 | Comments (0)

 

 

Sono stati condannati a 99 frustate ciascuno. La loro colpa: aver stretto la mano a persone di sesso opposto. A dover subire la punizione, nuovo esempio di dura condanna da parte della magistratura iraniana nei confronti di artisti e scrittori che non appoggiano il presidente iraniano Hassan Rouhani, una donna e un uomo, Fatemeh Ekhtesari Mehdi Musavi, due poeti iraniani (nella foto)I due scrittori sono stati condannati anche alla detenzione per “aver insultato il sacro” nei loro scritti. Una decisione in contrasto con la libertà di espressione reclamata dagli attivisti e, soprattutto, con l’immagine moderata proiettate all’estero dal presidente iraniano. A denunciare il loro caso Karin Deutsch Karlekar, direttore del Pen American Center, programma che difende la libertà di espressione. Secondo l’organizzazione, all’inizio del mese Ekhtesari e Musavi, che nelle loro opere hanno trattato anche questioni soliali del loro Paese, sono stati condannati a 11 anni e mezzo e 9 anni di detenzione, in base a confessioni estorte con la forza. La fustigazione è avvenuta dopo che Ekhtesari ha ammesso di aver stretto la mano a partecipanti di sesso maschile in un evento di poesia in Svezia. Stringere la mano a un individuo di sesso opposto che non è un familiare è considerata una “illegittima relazione sessuale paragonabile all’adulterio” in Iran. Un portavoce della magistratura iraniana si è rifiutato di commentare il caso, che non ha trovato spazio sui media ufficiali in Iran. (le notizie e la foto da la repubblica del 28 ottobre 2015)

 

 

ROBERTO DALL’OLIO : LE  MANI DEI POETI IRANIANI

 

le mani

le mani

si stringono

le mani

le mani

si avvinghiano

le mani

le mani

si scrivono

le mani

le mani

s’intingono

nei versi

reciproci

così fanno

tra loro

i poeti

così fanno

tra loro

gli esseri umani

si danno

tra loro

le mani

così

non più

faranno

i due poeti

iraniani

allieva e maestro

condannati

nel loro Paese

alla frusta

senza ritegno

poiché le mani

non si danno

tra uomini e donne

in stati lontani

non più faranno

se poi vivi

scudisciati

scontare dovranno

undici anni

di fetida galera…

le mani

le mani potessero

cancellare

questa atrocità

le mani

potessero

le mani

potessero

alle iraniane autorità

a questi mani-

chei di stato

potessero

le mani

insegnare

la libertà

 

Category: Arte e Poesia, Osservatorio internazionale

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.