Roberto Dall’Olio: America e pena capitale e Diocleziano dixit

| 2 Marzo 2016 | Comments (0)

 

AMERICA      E    PENA    CAPITALE

 

a cavallo

della mezzanotte

in un’aria

poco respirabile

avviene la pratica…

scarsa luce

una siringa

non sempre letale

così si soffre

in America

la pena capitale…

come se

non fosse mai

esistito

il pentimento

la coscienza rivoltata

roba da Russi

da Europei

laggiù in America

persino dopo anni

trentasei

per un condannato

il boia

non si è fermato

fermala tu

America

quella mano

il mondo ti guarda

e chi quella mano

ancora la usa

ti seguirebbe

credo con gioia

 

 

DIOCLEZIANO    DIXIT

 

 

questa notte

a Spalato

nella vecchia Salona

Diocleziano

apparso in sogno

dice

 

fragili Europei

non conoscete

le leggi del Limes?

Vi spaventano

ventimila “barbari”

al confine illirico?

Nessun muro

può fermare

l’onda dei popoli

nessun esercito

dissiparla

non sono loro

la calca

che minaccia

la vostra sicurezza

siete voi

la vostra minaccia

divisi

diversi

lontani

senza stato

fragili Europei

con la testa

all’indietro

solo col coraggio

del nuovo

se uniti

potrete

fruttare

la vecchia storia

come tesoro

 

Category: Arte e Poesia, Carceri, Guerre, torture, attentati, Osservatorio internazionale

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.