Roberto Dall’Olio: A Kobane

| 26 Ottobre 2014 | Comments (0)

 

 

 

A KOBANE

 

lo so benissimo

Glenn Gould

suona Bach

mettendo l’universo

dentro uno studio

di registrazione

arrotola

la pellicola

della storia

verso l’inizio…

ma Kobane

fa irruzione

nello studio

ricorda Marzabotto

Stazzema

Varsavia

Cordova

Sarajevo

Dresda

Srebrenica

sì lo so

era domenica

troppo facile

la rima

ma era domenica

come ora

questa voragine…

Grozny

Cartagine…

ma allora dice Polibio

che l’Africano pianse

perché anche Roma

un giorno…

resisti Kobane

spezza la coazione

a ripetere

delle città martiri

per mano brutale

degli uomini

che dimenticano

uccidendo

scempiando corpi

di donne

vecchi

bambini

di essere anche loro

nati

da una madre

 

 

le immagini  sono di donne curde che si battono in difesa della citta siriana di Kobane sotto attacco dell’Isis


Category: Arte e Poesia, Osservatorio internazionale

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.