Sulle orme di Angelo Vassallo nel quarto anniversario del suo omicidio

| 31 Agosto 2014 | Comments (1)

 

 

 

Segnaliamo l’iniziativa Sulle orme di Angelo Vassallo di Sabato 6 settembre a Pollica

 

1. Comitato gemellaggio Bologna/Pollica: A Pollica per Angelo Vassallo

Non molliamo, siamo al quarto anniversario della morte di Angelo e torneremo a Pollica, per manifestare con i familiari e i suoi concittadini, lo sdegno  perché ancora non si scopre chi ha esploso nove colpi di pistola, la sera del 5 settembre del 2010 e soprattutto chi ha armato la mano che ha eliminato una delle figure più prestigiose nel  bensì triste panorama politico meridionale e nazionale.

Giova ricordarlo ogni volta, Angelo Vassallo non era solo un sindaco efficiente e una persona perbene e capace. Angelo è stato per un periodo di tempo purtroppo breve ma sufficiente, un esempio di come si può anche nel profondo SUD, amministrare il proprio territorio con amore e intelligenza, utilizzare al meglio le risorse naturali, l’acqua del mare, le pietre della roccia, la cultura nell’accezione più ampia, cioè la gastronomia, i buoni prodotti della terra, la pulizia, la lotta contro lo sfruttamento delle risorse, come leve fondamentali del benessere della sua comunità e di chi ci viene per godere del meritato riposo.

Se ci pensate, più passa il tempo più diventa chiaro ed essenziale questo scopo criminoso: come si poteva tollerare nella terra dominata dai più arroganti e violenti clan camorristici, che del controllo del territorio hanno fatto la quintessenza del loro potere affaristico, che ci fosse in un comune piccolo si, ma molto importante dal punto di vista degli interessi economici complessivi per la sua posizione strategica, in una delle zone più belle della Campania, un personaggio che graniticamente s’opponeva alle pratiche che in tanti altri posti simili sono la norma? L’invasione del cemento, l’incuria e la sporcizia, il disinteresse pubblico per favorire le speculazioni di ogni tipo?

Angelo voleva e aveva ottenuto che il suo territorio fosse diverso, aveva osato far riconoscere la dieta mediterranea Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco (il 17 novembre ricorre l’anniversario di quel riconoscimento), aveva osato difendere e mantenere la proprietà pubblica del Porto di Acciaroli, aveva osato infine contrastare ogni forma di sopraffazione, dalla speculazione selvaggia al traffico di stupefacenti, si Angelo aveva osato ed ora si vorrebbe che tutti calino la testa.

Invece in questa strana Italia di cui forse parliamo sempre troppo male, sono sorte in questi quattro anni tante iniziative in ricordo ed onore del “Sindaco pescatore”.

In particolare per l’iniziativa incessante della Fondazione Angelo Vassallo, sorretta dai fratelli Dario e Massimo che stanno portando la figura e la memoria di Angelo in ogni angolo del Paese richiamati dall’interesse e dalla solidarietà di tanti.

Ecco perché la gente accorre quando si proiettano i documentari sulla sua figura come il bellissimo film di Luca Pagliari “al di là del mare” che ha riempito le sale dei cinema ed anche quella della Cineteca di Bologna in una serata indimenticabile, in cui prese vita il gemellaggio tra la città Felsinea e Pollica con la firma dei due Sindaci e un programma di attività che va ancora avanti con tante iniziative.

Così anche quest’anno ci ritroveremo a Pollica in due giornate dedicate al ricordo di Angelo,.

La prima, il 5 settembre, promossa dall’Amministrazione Comunale e da Legambiente che prevede lo svolgimento di una partita di calcio tra esponenti della nazionale parlamentari che sfiderà la selezione composta dagli attori di Made in sud, Un posto al Sole e giornalisti Rai., nel nuovo centro sportivo polifunzionale che è intitolato ad Angelo Vassallo, seguirà una funzione religiosa nel porto di Acciaroli e la commemorazione sul luogo dell’omicidio.

La seconda manifestazione sabato 6 settembre si terrà nel centro di Pollica con una messa in suo ricordo e poi una manifestazione organizzata da amici, concittadini e villeggianti di ogni parte d’Italia che leggeranno  brani sul tema del silenzio e del ricordo. L’evento sarà accompagnato da immagini e brani musicali eseguiti dai giovani della locale Scuola di musica, un’altra delle innumerevoli iniziative volute da Angelo.

Un appuntamento da non perdere per chi ritiene che a questo nostro Paese serva conservare e difendere la memoria dei suoi figli migliori e continuare a cercare verità.

il comitato di gemellaggio Bologna/Pollica

 


 

 

 

2. Breve storia del gemellaggio tra Bologna e Pollica, sulle orme di Angelo Vassallo

 

Nell’estate del 2011, a Pollica, alla vigilia del primo anniversario dell’omicidio del “sindaco pescatore”, si sono avviati i contatti tra “bolognesi” e “cilentani” per rappresentare la vicenda di Angelo Vassallo nella città di Bologna, sempre sensibile ai temi della democrazia della legalità e della socialità.

Si è così costituito il comitato per il gemellaggio tra Bologna e Pollica che ha promosso la prima iniziativa che si è tenuta al cinema Lumiere in ricordo di Vassallo, con il patrocinio del Comune di Bologna oltre che della provincia e della Regione.

All’evento coronato da uno straordinario successo di pubblico,  parteciparono il Sindaco Merola, l’Assessore Nadia Monti, il Vice Presidente della Regione,Simonetta Saliera, la famiglia Vassallo al completo con la moglie Angelina e il figlio Antonio, i fratelli Dario e Gianni che hanno istituito al Fondazione “Angelo Vassalllo, il neo sindaco di Pollica, già vicesindaco nella giunta Vassallo, Stefano Pisani. Fu proiettato il lungometraggio  “al di la del mare”  di Luca Pagliari.

Nei due giorni del week end, una folta rappresentanza di produttori locali del Cilento, guidati dalla cooperativa Nuovo Cilento, parteciparono al Mercato della terra con i loro prodotti e ad altre iniziative collegate.

Nei messi successivi si sono realizzate numerose iniziative a Bologna e nei comuni della Provincia e della regione. Innanzitutto a Sasso Marconi e ad Anzola, Casalecchio di Reno, il quartiere San Vitale dedicava ad Angelo Vassallo il parco di via Larga ed il premio della rassegna film fest, La coop Adriatica avviava una forte promozione “i sapori della legalità” nei suoi negozi dei prodotti del Cilento con manifestazioni culturali collegate

Il 23 giugno 2012, presso il Comune di Pollica, le Comunità di Pollica e di Bologna, rappresentate dai rispettivi sindaci, Virginio Merola e Stefano Pisani hanno formalizzato il Gemellaggio con l’impegno a promuovere rapporti di collaborazione economica, civile e istituzionale, fra il Cilento e l’Emilia-Romagna, ispirati ai valori di Angelo Vassallo: legalità, coesione sociale e sostenibilità ambientale. All’incontro erano presenti la Fondazione Vassallo, rappresentata dal suo Presidente Dario, una delegazione del Comitato Bologna Pollica, Coop Adriatica e un gruppo di cittadini bolognesi soliti trascorrere le vacanze in Cilento e una serie di associazioni cilentane.

A Pollica 5 settembre 2013 terzo anniversario, iniziative in ricordo di Vassallo, viene depositata nel fondale del porto una scultura bronzea raffigurante un delfino e la sera si svolge una manifestazione, la prima con la partecipazione attiva della cittadinanza di Pollica di lettura di brani in memoria del sindaco, con la partecipazione straordinaria in video di Alessandro Bergonzoni che dedica un brano a Vassallo

La stessa sera del Giovedì 5 settembre 2013 in contemporanea al  Festival de l’Unità di Bologna

ore 20,45 Sala centrale
Lettura da: “Il Sindaco pescatore” di Dario Vassallo, nel terzo anniversario dell’uccisione di Angelo Vassallo
ore 21 Sala centrale

Nel stesso tempo si svolge una seconda promozione nei supermercati Coop di prodotti della cooperativa nuovo Cilento e di altri produttori locali

Nel corso dell’anno  si susseguono numerose iniziative in ricordo di Angelo, in diversi comuni, promosse dalla Fondazione Vassallo.

Nel luglio 2014 si svolge a Bologna con il patrocinio oneroso del Comune la “Festa mediterranea” che propone il tema della dieta e dell’economia mediterranea, in rapporto con la cultura gastronomica bolognese, con una serie di incontri e appuntamenti, sia di carattere culturale come la presentazione del libro di Antonio della Gaggia, “la canzone del Guarracino” dedicato a Vassallo ed altri eventi che mettono in mostra le potenzialità positive dell’economia gastronomica e non solo del >SUD in contrapposizione agli stereotipi negativi.

Negli stessi giorni della Festa la coop adriatica propone una terza promozione dei prodotti cilentani, con un notevole consenso dei consumatori, sul tema dei “sapori della legalità”

La dieta mediterranea assurge d emblema e possibile veicolo di un progetto di economia sana ad alto valore  nutrizionale, salutistico, estetico ed economico.

Nel mese di settembre di quest’anno, in ricorrenza del quarto anniversario dell’omicidio ancora senza colpevoli e mandanti di Angelo Vassallo, si  terrà a Pollica una nuova iniziativa promossa dal comitato di gemellaggio correlata con le iniziative del Comune.

Allegati i diversi manifesti, fotografie e documenti del nostro percorso.

–        Partecipazione alla manifestazione AD ALTA VOCE con lettura da parte del fratello Dario

–        Incontro di una delegazione cilentana e il Comune di Bologna (ottobre 2012)

–        Intitolazione di una strada a Crevalcore

–        Intitolazione di un giardino ad Anzola dell’Emilia

–        Intitolazione a Angelo Vassallo della Sala Consigliare a Sant’Agata Bolognese

–        Festa Mediterranea

 

Tags:

Category: Movimenti, Osservatorio Sud Italia, Politica

Avatar

About Redazione: Alla Redazione operativa e a quella allargata di Inchiesta partecipano: Mario Agostinelli, Bruno Amoroso, Laura Balbo, Luciano Berselli, Eloisa Betti, Roberto Bianco, Franca Bimbi, Loris Campetti, Saveria Capecchi, Simonetta Capecchi, Vittorio Capecchi, Carla Caprioli, Sergio Caserta, Tommaso Cerusici, Francesco Ciafaloni, Alberto Cini, Barbara Cologna, Laura Corradi, Chiara Cretella, Amina Crisma, Aulo Crisma, Roberto Dall'Olio, Vilmo Ferri, Barbara Floridia, Maria Fogliaro, Andrea Gallina, Massimiliano Geraci, Ivan Franceschini, Franco di Giangirolamo, Bruno Giorgini, Bruno Maggi, Maurizio Matteuzzi, Donata Meneghelli, Marina Montella, Giovanni Mottura, Oliva Novello, Riccardo Petrella, Gabriele Polo, Enrico Pugliese, Emilio Rebecchi, Enrico Rebeggiani, Tiziano Rinaldini, Nello Rubattu, Gino Rubini, Gianni Scaltriti, Maurizio Scarpari, Angiolo Tavanti, Marco Trotta, Gian Luca Valentini, Luigi Zanolio.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.