Roberto Dall’Olio: La ragazza nella pressa

| 6 Maggio 2021 | Comments (0)

La ragazza nella pressa

Nella repubblica

Fondata sul lavoro
Ogni giorno
Una persona
Muore sul lavoro 
Muore di lavoro
Una tragedia
Che non cessa
Di infrangere 
Il vetro antiproiettile 
Sacro 
delle vite
Pugni nello stomaco
Poi torna il silenzio
Persino nella morte 
C’è una tremenda 
Scala delle atrocità 
Lei era giovane e bella
Maledettamente 
Atroce
È la sua fine
 cruenta
Indicibile 
La ragazza morta 
Nella pressa 

 

Prato, Luana morta in fabbrica il 4 maggio a 22 anni: mamma a 17 anni, lavorava per mantenere il figlio. Luana D’Orazio (nella foto in alto) era diventata mamma a 17 anni e da allora aveva fatto di tutto per mantenere con le sue forze il piccolo Domenico. Dopo una serie di lavori saltuari aveva accettato l’impiego da operaia nella piccola ditta tessile. La 22enne aveva una grande passione per il mondo del cinema e dello spettacolo: nel 2018 aveva partecipato come comparsa in un film di Leonardo Pieraccioni.

 

 

 

Category: Ambiente, Archivio, Arte e Poesia, Donne, lavoro, femminismi, Lavoro e Sindacato, Osservatorio sulle città, Politica

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.