Roberto Dall’Olio: Domande di un lavoratore “privilegiato”

| 17 Novembre 2014 | Comments (0)

 

 

 

DOMANDE DI UN LAVORATORE “PRIVILEGIATO”

a la maniera di Brecht

 

 

sono un lavoratore privilegiato

ma perché è un privilegio

in una repubblica democratica

fondata sul lavoro

avere un lavoro

a tempo indeterminato?

Forse che l’Italia

possa permettere

che i lavoratori di Terni

vengano selvaggiamente picchiati?

Quando i fiumi esondano

termine fluido per dire

che divorano vite luoghi terre

quando appunto lo fanno

possono definirsi assassini?

Sono forse persone

Hanno una responsabilità?

Si è mai definito tale

chi picchia le donne?

Chi ha costruito

saccheggiando le terre liguri

e italiche in genere?

Chi diede e continua a dare

il permesso di farlo?

Perché dobbiamo piangere

i morti sotto il fango

prima – eventualmente _ lo so è terribile l’avverbio –

di agire?

Il patrimonio artistico

che tutto il mondo ammira

l’abbiamo “creato” noi?

Forse che deve ammuffire

mentre giovani specializzati

ammuffiscono senza lavorare?

Chi firmò

contratti capestro

per i giovani

e per tutti

con i governi

di segno ambidestro?

Lo statuto dei lavoratori

costato sangue e lutti

l’hanno pensato illustri

uomini del passato riformatore

che i riformatori di oggi

conoscono ancora?

Quando razzisti neopadani

e vecchi missini rigenerati

dai congressi termali

usano linguaggi violenti

si aspettano davvero

il benvenuto nei luoghi

dell’emarginazione

e della migrazione?

Sappiamo che il popolo

dei migranti vale quanto

numericamente

la popolazione europea?

La scollatura

tra paese reale

e paese normale

l’hanno generata

i pendolari

di tutte le mattine

del mondo?

Gli amministratori

che furono della sinistra

ricordano ancora le parole

del caro Berlinguer

sulla questione morale?

Pensano che le loro cene

pantagrueliche

tolgono denari

per scuole e ospedali?

Chi ci ha portati

noi consenzienti

perlopiù

a questo degrado

pagherà mai

politicamente

per tale inettitudine?

 

Tante domande

quante sconfitte

 

 

ma è presto compagni

per serrare bottega

vero come è vero

che i negozi restano aperti

anche alla domenica….

 

Category: Arte e Poesia, Lavoro e Sindacato, Precariato

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.