Katia Brentani: Garfagnana in giallo

| 26 Novembre 2014 | Comments (0)

 

 

Alla Fortezza Monte Alfonso di Castelnuovo Garfagnana si è svolta il 22 novembre 2014 la sesta edizione del premio letterario “Garfagnana in giallo”. Questo premio è dedicato  al mondo del giallo, del noir e del poliziesco.

La rassegna è patrocinata dal  Comune di Castelnuovo di Garfagnana, dalle case editrici Tra le righe libri e Garfagnana editrice e promosso dal Giornale di Castelnuovo, con la collaborazione dell’Associazione Compriamo a Castelnuovo. Ospiti di questa sesta rassegna  sono stati: Marcello Simoni , autore Newton Compton vincitore del premio Bancarella 2012 e tra gli autori più venduti in Italia; Carlo A. Martigli, scrittore Longanesi, che con “999” ha venduto più di 120.000 copie solo in Italia, ed è uscito in 18 paesi, compresa la Cina nel febbraio 2014; Manuela Costantini vincitrice del Premio Tedeschi e in libreria con “Le immagini rubate” edito da Mondadori.

Il vinciitore del premio “Garfagnana in giallo” sezione editi è stato Antonio Fusco con “Ogni giorno ha il suo male” (Giunti) .  Con lui sul palco Maurizio Polimeni che con il racconto “Il lato oscuro dell’anima” si è aggiudicato la sezione inediti.

Premio speciale della giuria per il libro interamente autoprodotto a “L’eredità del loto” di Dandy Di Roberto (Alessandra Chelucci). Premio speciale della giuria a Mario Mazzanti e Mario Martucci autori di “Gaz!” (Leone).

Premio del Giornale di Castelnuovo a Katia Brentani con il libro “Volevo solo chiuderle gli occhi” (Albus) e Simone Togneri “Loop” (Meme). Tra i racconti premi anche a “Camera oscura” di Gabriella Grieco “L’ultima lezione” di Luca Bruno Zambelli , “Il signore dei boschi” di Claudio Sergio Costa, “Sessanta sfumature di nero” di Maria Pia Pieri.

Le fotografie  sono relative all’evento.


 

Category: Gialli e noir

Avatar

About Katia Brentani: Katia Brentani. E’ nata e vive a Bologna. Per una decina di anni ha pubblicato novelle e romanzi brevi sulla rivista “Confidenze” e alcuni racconti gialli sulla rivista “Donna Moderna”. Ha scritto libri di fiabe e romanzi. “Volevo solo chiuderle gli occhi” e “Messaggio in bottiglia”, romanzi gialli, hanno come protagonista il commissario Giorgio Volpi. Dalla collaborazione a quattro mani con Stefano Borghi è uscita una raccolta di racconti noir “Piccole storie di periferia” e con Silvia Aquilini il romanzo “Ti lascio una storia da raccontare”. Nel mese di novembre 2014 ha pubblicato “Il figlio del boia”, un romanzo che affronta il tema della diversità. E’ responsabile editoriale della collana enogastronomica “I Quaderni del Loggione” (www.loggione.it) per la Damster Edizioni. Per la Collana del Loggione ha realizzato diversi quaderni. Accanita lettrice ha creato insieme a Lorena Lusetti il gruppo di lettura “Voltapagina” (gruppo di lettura della Biblioteca Tassinari Clò Bologna). Collabora con il giornale “Reno News” (www.renonews.it) e la rivista “Nelle Valli Bolognesi” (www. appenninoslow.it) Per ulteriori informazioni: Blog: http://katiabrentani.wordpress.com Facebook: katia.brentani@facebook.com

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.