A Bologna piace giallo

| 10 Dicembre 2014 | Comments (0)

 

 

A qualcuno piace il giallo, di certo il giallo piace molto ai Bolognesi. Quando abbiamo chiesto (Katia Brentani e Lorena Lusetti) agli amici scrittori di scrivere un racconto di genere, la risposta è stata corale ed entusiasta. Bologna ispira il giallo, ma non solo, anche il noir, il thriller, e tutte le sfumature del genere poliziesco, che nella città trovano le loro ambientazioni più feconde. Il mistero è in agguato all’ombra dei portici, nella nebbia che avvolge i vicoli, nei canali e nei torrenti sotterranei. Bologna è conosciuta come la grassa, godereccia, allegra città dell’università, dei locali aperti fino a tarda ora, dei manicaretti e della buona cucina. Ma cosa ci sarà sotto una superficie tanto gaudente? La Bologna notturna, sotterranea, delle ombre e della nebbia fa da sfondo ai 14 racconti di questa antologia. Gli autori che li hanno creati sono Bolognesi, di nascita o di adozione e di questa città conoscono molto bene le contraddizioni. Come Stephen King ha immaginato il clown, emblema della risata e del divertimento, trasformato in spaventoso portatore di terrore e di morte, anche gli autori di questa antologia hanno saputo mostrare l’altra faccia di Bologna la grassa: quella più oscura e nascosta. Quella gialla, appunto. Il titolo dell’antologia è un omaggio al film “A qualcuno piace caldo”, di Billy Wilder, con i tre grandissimi interpreti Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon.

 

ELENCO AUTORI E TITOLI

 

Nicola Arcangeli, CEMENTO

Claudio Bolognini, IL CASO NIGRISOLI

Katia Brentani, LE RANE

Carmine Caputo, LO SPAVENTAPASSERI STANCO

Roberta De Tomi, L’ULTIMA COLPA DI BENEDETTA

Massimo Fagnoni, COMPAGNI DI VIAGGIO

Lorena Lusetti, NOTTE DA LUPI

Andrea Masotti, A DUE PASSI DALLE PANTERE

Francesca Panzacchi e Vito Introna, IL DELITTO DI VIA BELMELORO

Daniela Rispoli, INTERRAIL

Mariel Sandrolini, IN ALTO IL CALICE

Viviana Viviani, LA DOTTORESSA E IL PROFESSORE

Paolo Zamparini, LE CONSEGUENZE DEL FREQUENTARE BIBLIOTECHE

 

 

Viene riportato un commento al libro dal blog di MASSIMO FAGNONI

 

E’ uscito il libro “A Bologna piace Giallo”, una raccolta di racconti di giallisti bolognesi nata da un’idea di Katia Brentani e Lorena Lusetti scrittrici locali.
Io ho contribuito solo con un racconto e la partecipazione alla prima presentazione avvenuta in una caotica giornata di festa per Bologna, l’8 dicembre 2014 alla libreria Ubik di via Irnerio.
Come spesso mi capita mi sono reso conto della reale consistenza dell’avvenimento solo quando entrando in libreria ho incontrato gli altri scrittori, alcuni conosciuti, amici potrei dire, in un ambiente e mondo dove l’amicizia assume connotati sempre più sfumati e indefiniti e si basa su una sorta di tacito accordo basato su fiducia reciproca e progettualità comune, poi c’erano altri scrittori praticamente sconosciuti  e per la prima volta da quando scrivo mi sono sentito parte di un gruppo, non più piccolo scrittore provinciale rinchiuso nella sua torre non proprio d’avorio, ma scrittore bolognese, giallista bolognese con una sua identità sancita ufficialmente da un bel libro di racconti.
E’ stata una serata piacevole (vedi foto qui sotto), molta gente, molti libri venduti, una nuova consapevolezza, chi non scrive abitualmente forse non sa ma lo immagina, nell’ambiente letterario bolognese e italiano ci sono figli e figliastri, gelosie e invidie, scrittori famosi e scrittori sconosciuti, ma questa nuova aggregazione di scrittori nasce soprattutto sull’onda dell’entusiasmo e del desiderio di affermare la propria identità come gruppo, come coalizione di  creativi intorno a un’idea da proporre alla città.
Come al solito l’unico guadagno è proporre storie e diffonderle come un virus buono, farsi conoscere attraverso  una proposta culturale, divertirsi nel condividerla. Il nostro esperimento sancisce la differenza fra chi scrive per vivere e chi scrive per passione riempiendosi la vita  con questa invadente ossessione.

 

Category: Gialli e noir

Avatar

About Lorena Lusetti: Lorena Lusetti: Sono nata e vivo a Bologna, lavoro come segretaria, ed è proprio dall’ambiente lavorativo e dalla vita d’ufficio che traggo gli spunti per tratteggiare i personaggi dei miei romanzi. Scrivo storie e racconti di ogni genere, prediligo però il giallo e il noir, le vicende criminose sono in gran parte ispirate a fatti di cronaca. Nel 2006 ho pubblicato “Una Serata Tranquilla”, www.ilmiolibro.it, romanzo giallo/noir ironico e grottesco che ha per protagonista Rosa Moretti, una improbabile commercialista investigatrice.nNel 2008 ho pubblicato “FerieFobia”, Giraldi Editore. Una nuova avventura per Rosa Moretti, viaggiatrice per caso, alla ricerca di uno spietato assassino. Nel 2010 2 racconti nell'antologia stampata a conclusione del concorso “Scrivi con lo scrittore 2010”, organizzato dal Comune di Bologna; un racconto nell'antologia “E' solo poesia” GDS Edizioni. Nel 2011: in seguito alla partecipazione a concorsi letterari ho pubblicato diversi racconti in alcune antologie. Nel 2012: ho pubblicato “L’Ombra della Stella”, Damster editore. Romanzo noir. La protagonista è Stella Spada, una segretaria dalla vita tranquilla, che cambia lavoro e diventa, suo malgrado, un’investigatrice di professione con un senso della giustizia molto personale.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.