Roberto Dall’Olio: Clochard Edison

| 22 Maggio 2017 | Comments (0)

 

 

Si faceva chiamare Edison ma il suo nome era Oliviero Costantini era romano di origine,  aveva 63 anni, una lunga barba bianca ed era un clochard gentile. E’ morto a Bologna il  30 marzo 2017  per problemi cardiaci sul marciapiede di Via Mazzini all’angolo con Via Pelagio Palagi che aveva eletto a sua residenza (dormiva sul marciapiede sotto dei cartoni e quando pioveva o faceva troppo freddo in un vecchio camper parcheggiato in via Palagi). In zona lo conoscevano tutti come Edison e gli piaceva essere accomunato con quel nomignolo all’inventore della lampadina, perché raccontava di essere stato un perito elettronico prima di finire in strada. Schivo e dignitoso, accettava da residenti e passanti qualche spicciolo e qualche piatto caldo, ma sempre con gentilezza e riservatezza. Sul marciapiedi dove risiedeva gli amici hanno messo dei fiori ed è stata aperta una colletta per permettere di fargli dei funerali religiosi. Ciao Edison!

 

CLOCHARD  EDISON

 

Bologna

tra Mazzini

e Palagi

sono apparsi

fiori

dall’asfalto

rimasto

tiepido

dai tanti panni

che avvolgevano

Edison

clochard

inventore

col suo bagaglio

di stranezze

alitavano

sui petali

per lui

le preghiere

i silenzi

dei molti

passanti

 

è la strana sorte

delle anime belle

respinte dalla vita


Tags:

Category: Arte e Poesia, Editoriali

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.