Roberto Dall’Olio: In memoria di Germano Nicolini detto il Diavolo

| 25 Ottobre 2020 | Comments (0)

 

L’e’ mort al Dieval

È morto il Diavolo
Centenario partigiano 
Germano Nicolini
Ha smesso con la luce
La sua luce ha smesso
Di tenere accesa
La lumiera della memoria
Della storia
Dei suoi anni innocenti
Passati in galera
Viene buio presto da stasera 
Sento ancora la sua mano 
Sulla spalla 
La pacca che mi diede
Adesso tocca  a voi
Eh ragazzi 
Non era tremante
Quanto lo ero io
Merci’ bocu Conandante

 

REGGIO EMILIA 25 ottobre 2020– E’ morto il comandante Diavolo Germano Nicolini, uno dei protagonisti della Resistenza in Emilia. Si è spento sabato sera nella sua casa di Correggio: avrebbe compiuto 101 anni il prossimo novembre. Nicolini divenne sindaco di Correggio dopo la seconda guerra mondiale. Nel 1947 venne accusato ingiustamente dell’omicidio di Umberto Pessina e fu condannato a 22 anni di carcere, ma ne scontò solo 10 grazie a un indulto: fu scagionato in modo definitivo solamente nel 1994.

Category: Arte e Poesia, Editoriali, Guardare indietro per guardare avanti, Osservatorio Emilia Romagna

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.