Augusto Shantena Sabbadini a Bologna per due seminari l’11 e il 12 marzo

*
Augusto Shantena Sabbadini  così si autopresenta nel suo sito www.shantena.com:
Sono nato a Como nel 1943 e vivo in Spagna, Italia e Svizzera. Sono stato fisico teorico, agricoltore e traduttore. Dal 1994 al 2002 sono stato consulente scientifico della Fondazione Eranos, un centro di ricerca Oriente-Occidente con sede ad Ascona, Canton Ticino. Dal 2002 sono direttore associato del Pari Center for New Learning, un’università alternativa situata nel villaggio medievale di Pari, in Toscana. Tengo lezioni, corsi e seminari sulla fisica come strumento di meraviglia, sull’uso dell’I Ching, l’antico oracolo cinese, come strumento di introspezione e sulla rilevanza del pensiero taoista per la nostra condizione post-moderna.
*

 

1.  SINCRONICITÀ, MENTE, MATERIA
Seminario con Shantena Augusto Sabbadini a Bologna l’11 marzo 2017

Questa giornata esplora l’idea di una fondamentale unità di mente e materia, viste come due facce di un’unica realtà, e della sincronicità come dimensione esperienziale di tale unità. Il termine ‘sincronicità’ è stato coniato da Carl Gustav Jung, che per un quarto di secolo intrattenne una vivace corrispondenza epistolare sulla unità di mente e materia con il fisico premio Nobel Wolfgang Pauli. Esso denota un rispecchiamento fra eventi esterni e processo psichico del soggetto che ne fa esperienza che non è in alcun modo riducibile a un rapporto di causa ed effetto.
Eventi di questo tipo sono vissuti come numinosi e carichi di significato e a volte segnano un punto di svolta nella vita della persona. La nozione di sincronicità svolge un ruolo cruciale in tutte le forme di divinazione, che mirano, secondo l’espressione di Jung, a leggere la dinamica degli archetipi attivati in una determinata situazione. Esamineremo in particolare come questo avvenga nella pratica della divinazione mediante l’I Ching, l’antico libro oracolare cinese.

Shantena Augusto Sabbadini ha lavorato come fisico teorico all’Università di Milano e all’Università di California. Per un decennio è stato consulente scientifico della Fondazione Eranos, un centro di ricerca Oriente-Occidente fondato negli anni ’30 con il contributo di Carl Gustav Jung.
Oltre a «I Ching, Il Libro dei Mutamenti», Shantena ha tradotto e curato per Feltrinelli la trilogia dei classici taoisti, fra cui «Tao Te Ching: una guida all’interpretazione del libro fondamentale del taoismo». Il suo libro più recente è «Pellegrinaggi verso il vuoto», Lindau, Torino, 2015. È direttore associato del Pari Center for New Learning in Italia e lecturer allo Schumacher College, Devon, UK.

Il seminario è a numero chiuso e si terrà a BOLOGNA in via Ferrarese 164 presso Ramada Encore Hotel

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI Tel. 320.0834484

 

 

2. I CHING: LO SPECCHIO DEL PRESENTE 
Seminario con Shantena Augusto Sabbadini Bologna 12 marzo 2017

 

L’I Ching è un antico libro oracolare cinese le cui origini risalgono a tremila anni fa.

Oltre al suo uso divinatorio, è stato considerato in Cina per oltre duemila anni un libro di saggezza e una mappa fondamentale della realtà a cui ogni altro sistema di conoscenza, dalla medicina alle arti marziali, faceva riferimento. Le sue immagini costituiscono una mappa delle energie archetipiche che si manifestano in noi e intorno a noi. Il modo più efficace per comprendere questa mappa è servirsene.  In questo seminario Shantena Augusto Sabbadini ci insegnerà come utilizzare l’I Ching per rispondere a domande su di noi e sulla nostra vita, in spazi che ci portano oltre l’ordinaria visione causale e lineare della realtà.

La giornata si aprirà con una presentazione del libro e dell’idea di sincronicità, per proseguire con una parte pratica di elaborazione delle domande, tecniche di consultazione e lettura delle risposte. Non sono richieste conoscenze pregresse sull’argomento.

Shantena Augusto Sabbadini ha lavorato come fisico teorico all’Università di Milano e all’Università di California. Per un decennio è stato consulente scientifico della Fondazione Eranos, un centro di ricerca Oriente-Occidente fondato negli anni ’30 con il contributo di Carl Gustav Jung. Oltre a I Ching, Il Libro dei Mutamenti, Shantena ha tradotto e curato per Feltrinelli la trilogia dei classici taoisti, fra cui Tao Te Ching: una guida all’interpretazione del libro fondamentale del taoismo. Il suo libro più recente è Pellegrinaggi verso il vuoto, Lindau, Torino, 2015. È direttore associato del Pari Center for New Learning in Italia e lecturer allo Schumacher College, Devon, UK.

Il testo utilizzato è I Ching, Il Libro dei Mutamenti, a cura di Shantena Augusto Sabbadini e del sinologo Rudolf Ritsema (URRA/Feltrinelli, Milano, 2011), la prima traduzione italiana condotta direttamente sull’originale cinese. Essa è il frutto di cinquant’anni di studi e di oltre un decennio di seminari oracolari condotti a Eranos. Lo spirito di questa traduzione consiste nel lasciare il massimo spazio alla ricchezza simbolica dei testi e all’elaborazione personale del consultante: è uno strumento di dialogo e di coinvolgimento immaginale.

Il giusto modo per servirsene, dicono i cinesi, consiste nel ‘lasciar rotolare le parole nel cuore’.

Il testo è acquistabile in sede di seminario, previa prenotazione.

Il seminario è a numero chiuso e si svolgerà a Bologna presso l’Hotel Ramada Encore in via Ferrarese 164. Orario 10-18.30 con pausa pranzo.
Il costo di iscrizione è di 100 euro a persona. È necessaria la prenotazione. INFORMAZIONI Tel. 320.0834484

 

Category: Culture e Religioni, Osservatorio Cina, Storia della scienza e filosofia

Augusto Shantena Sabaddini

About Augusto Shantena Sabaddini: Augusto Shantena Sabbadini (Como, 1943) è un traduttore, fisico e scrittore italiano. Ha lavorato come fisico teorico presso l’Università di Milano e l’Università della California. A Milano si è dedicato ai fondamenti della fisica quantistica, concentrandosi sulla descrizione del processo di quantum di osservazione, un problema che mantiene il suo fascino fino ad oggi. In California ha contribuito all'identificazione del primo buco nero. Nel 1990 è stato consulente scientifico per la Fondazione Eranos, un centro di ricerca est-ovest fondato sotto la guida di C.G. Jung nel 1930. In questo contesto ha studiato i classici cinesi sotto la guida del sinologo olandese Rudolf Ritsema e prodotto varie traduzioni e commenti, tra cui il Yijing e la Daodejing. Dal 2002 è direttore associato del Centro Pari per New Learning, un istituto di istruzione alternativa situato nel piccolo borgo medievale di Pari, Toscana, Italia. Insegna corsi brevi presso la Schumacher College e conduce workshop sul Taoismo, la fisica quantistica e la Yijing come strumento di introspezione. Tra i suoi libri: La Via del Tao - I principi fondamentali del taoismo negli scritti dei grandi maestri, Edizioni Red, 1994; Tao Te Ching: Una guida all’interpretazione del libro fondamentale del taoismo, URRA,/Feltrinelli, Milano, 2009; I Ching - Il libro dei mutamenti, URRA/Feltrinelli, Milano 2011; Chuang Tzu (Zhuangzi), URRA Feltrinelli, Milano 2012; Lieh Tzu (Liezi) - Il classico taoista della perfetta virtù del vuoto. URRA/Feltrinelli, Milano, 2014; ; Pellegrinaggi verso il vuoto, Lindau, Torino 2015

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.