Maurizio Matteuzzi

Maurizio Matteuzzi (1947) insegna Filosofia del linguaggio (Teoria e sistemi dell'Intelligenza Artificiale) e Filosofia della Scienza presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna. Studioso poliedrico, ha rivolto la propria attenzione alla corrente logicista rappresentata da Leibniz e dagli esponenti della tradizione leibniziana, maturando un profondo interesse per gli autori della scuola di logica polacca (in particolare Lukasiewicz, Lesniewski e Tarski). Lo studio delle categorie semantiche e delle grammatiche categoriali rappresenta uno dei temi centrali della sua attività di ricerca. Tra le sue ultime pubblicazioni: L'occhio della mosca e il ponte di Brooklyn – Quali regole per gli oggetti del second'ordine? (in «La regola linguistica», Palermo, 2000), Why Artificial Intelligence is not a science (in Stefano Franchi and Güven Güzeldere, eds., Mechanical Bodies, Computational Minds. Artificial Intelligence from Automata to Cyborgs, M.I.T. Press, 2005). Ha svolto il ruolo di coordinatore di numerosi programmi di ricerca di importanza nazionale con le Università di Pisa, Salerno e Palermo. Fra il 1983 e il 1985 ha collaborato con la IBM e, a partire dal 1997, ha diretto diversi progetti di ricerca per conto della società FST (Fabbrica Servizi Telematici, un polo di ricerca avanzata controllato da BNL e Gruppo Moratti) riguardo alle tecniche di sicurezza in informatica, alla firma digitale e alla tecniche di crittografia. È tra i promotori del gruppo «Docenti Preoccupati» e della raccolta firme per abrogare la riforma Gelmini.

rss feed

Noi professori italiani, i più ricchi del mondo senza saperlo

| 13 Aprile 2012 | Comments (0)
Noi professori italiani, i più ricchi del mondo senza saperlo

Repubblica martedì 3 Aprile ospita un articolo di Zunino che sostiene che i professori universitari italiani sono tra i più pagati del mondo. Ho sempre fatto caso a una cosa. Quando i giornalisti parlano di cose generiche, di cui sono ignorante (sono le più), trovo spesso gli articoli interessanti, Poi, quando parlano di cose che […]

Read More

Un urlo e il profumo

| 13 Aprile 2012 | Comments (0)
Un urlo e il profumo

L’articolo è frutto del lavoro congiunto di Maurizio Matteuzzi e Giorgio Tassinari Se voi foste rinchiusi in un campo di concentramento, preferireste che questo fosse stato progettato da un ingegnere scarso o da un ingegnere bravo? Dal punto di vista del prigioniero, meglio l’ingegnere scarso, perché così è più facile scappare. Ecco, la situazione del […]

Read More

Le due Coree e l’Italia

| 13 Aprile 2012 | Comments (0)
Le due Coree e l'Italia

Da quel che si capisce dai giornali, la Corea del Nord ha il quarto esercito del mondo. Da quel che so, la Corea del Sud è tra i paesi più avanzati in diversi settori industriali, dalle automobili alla Computer Science. Ecco il punto. Può la piccola Corea del Nord, Paese tra i più poveri del […]

Read More

Bologna, inaugurazione dell’Anno Accademico. Metafore convenzionali e naturali

| 26 Gennaio 2012 | Comments (0)
Bologna, inaugurazione dell'Anno Accademico. Metafore convenzionali e naturali

I semiologi distinguono (perlopiù, le scuole sono tante) tra indice e simbolo, il primo essendo naturale, il secondo convenzionale (prescindo qui esplicitamente, per amore di brevità, dalla accezione di “indice” di Husserl, che appartiene a un’altra storia). Un segno, cioè, ha normalmente un suo darsi autonomo, naturale, e rimanda ad altro senza dovere passare attraverso […]

Read More

CoNPAss: «Liberare l’Università… da luoghi comuni e mistificazione»

| 22 Gennaio 2012 | Comments (1)
CoNPAss: «Liberare l'Università... da luoghi comuni e mistificazione»

Riceviamo e volentieri pubblichiamo CoNPAss – Coordinamento Nazionale Professori Associati invita i sottoscrittori dell’appello intitolato “Vogliamo liberare l’università” e pubblicato ieri sul Riformista a confronti pubblici in tutte le sedi che essi riterranno opportune. L’appello sollecita: l’abolizione del valore legale del titolo di studio, la liberalizzazione delle rette universitarie, l’istituzione di un sistema di borse di […]

Read More

Università. Di discordie concordi abisso eterno

| 22 Gennaio 2012 | Comments (1)
Università. Di discordie concordi abisso eterno

Quando c’è una persona nel posto sbagliato una certa quantità di danno è inevitabile. Ma quando il posto sbagliato è, diciamo, di grande importanza, allora la farsa si può trasformare in tragedia, e il fastidio in catastrofe. Qualche inguaribile ottimista dirà: “ma questo non può succedere in un paese civile e colto come l’Italia!”. A […]

Read More

Profumo di donna

| 17 Gennaio 2012 | Comments (0)
Profumo di donna

  Una doverosa premessa Certo il paragone è improponibile: da un avvocato fallito, incapace persino di sostenere gli esami abilitanti al proprio paesello, o nell’intero perimetro della Padania, qualsiasi cosa essa sia, siamo passati a un Rettore, ingegnere, gestore di un prestigioso politecnico. Verrebbe da dire: nunc est bibendum, nuc pede libero pulsanda tellus. Purtroppo […]

Read More

La prima sortita del nuovo ministro: Profumo finalmente si manifesta

| 13 Dicembre 2011 | Comments (0)
La prima sortita del nuovo ministro: Profumo finalmente si manifesta

Alla conferenza di presentazione della “manovra salvaitalia” il ministro dell’istruzione non c’era. Poiché non risultava essere in Afganistan, o in qualche missione speciale, la cosa di per sé suscita qualche riflessione. Ma non è questo forse, dopo quello dei soli tagli, il momento dello “sviluppo”? E con lo sviluppo la scienza, la ricerca, l’istruzione non […]

Read More

Sulla fortuna delle parole. Lettera aperta ai ministri dell’Economia e dell’Università

| 6 Dicembre 2011 | Comments (0)
Sulla fortuna delle parole. Lettera aperta ai ministri dell'Economia e dell'Università

La conferenza stampa di domenica 4 dicembre, trasmessa da La7, immagino avrà avuto uno share notevole, visto che le TV ufficiali apparivano in altro affaccendate. Prima considerazione. C’è in effetti un palpabile cambio di stile, che è poi la ragione sulla quale si fonda il momentaneo diffuso consenso psicologico. Unico attimo di suspance, quando, alla prima […]

Read More

Il despota non c’è più, ma meglio obbedire

| 12 Novembre 2011 | Comments (0)
Il despota non c'è più, ma meglio obbedire

Nell’attuale passaggio, così delicato sul piano della politica generale, le questioni dell’università non possono avere che un ascolto residuale, quando anche l’abbiano.   Purtroppo è sbagliato. È sbagliato perché un governo Monti di 3 mesi o di 15, un argine solido o meno solido nei confronti della così detta crisi, sarà  relegato in qualche angolo […]

Read More

Pagina 5 di 6« Prima...23456