Luciano Canfora

Luciano Canfora (Bari, 5 giugno 1942) è un filologo classico, storico e saggista italiano. È considerato un «profondo conoscitore della cultura classica», al cui studio egli applica «un approccio multidisciplinare». Luciano Canfora è figlio di Fabrizio Canfora (storico della filosofia) e di Rosa Cifarelli (latinista e grecista), noti docenti del prestigioso Liceo Ginnasio Orazio Flacco di Bari, protagonisti della vita culturale e civile di Bari nel secondo dopoguerra, antifascisti. La madre era una delle sorelle dell'on. Michele Cifarelli, già membro del Partito d'Azione, deputato e senatore del Partito Repubblicano. Dopo la laurea in Lettere classiche con tesi in Storia romana conseguita nel 1964, e la successiva specializzazione con il perfezionamento in Filologia classica alla Normale di Pisa, ha iniziato la carriera universitaria come assistente di storia antica, e successivamente di letteratura greca. Attualmente è professore ordinario di Filologia greca e latina presso l'Università di Bari e coordinatore scientifico della Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino. È stato candidato per le elezioni europee del 1999 nella lista dei Comunisti Italiani. Tra le sue opere più recenti: Il copista come autore, Palermo, Sellerio, 2002; Critica della retorica democratica, Roma-Bari, Laterza, 2002; Noi e gli antichi. Perché lo studio dei greci e dei romani giova all'intelligenza dei moderni, Milano, Rizzoli, 2002; Storici e storia, Torino, Aragno, 2003; Vita di Chardon de La Rochette commissario alle biblioteche, Messina, Dipartimento di filologia e linguistica, Università degli studi, 2003;La democrazia. Storia di un'ideologia, Roma-Bari, Laterza, 2004; Il papiro di Dongo, Milano, Adelphi, 2005; Tucidide tra Atene e Roma, Roma, Salerno, 2005; 1914, Palermo, Sellerio, 2006;L'occhio di Zeus. Disavventure della Democrazia, Roma-Bari, Laterza, 2006; Concetto Marchesi, Cosenza, Pellegrini, 2007.
Esportare la libertà. Il mito che ha fallito, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 2007; La prima marcia su Roma, Roma-Bari, Laterza, 2007.
Su Gramsci, Roma, Datanews, 2007;Ma come fa a essere un papiro di Artemidoro?, a cura di e con Luciano Bossina, Bari, Edizioni di Pagina, 2008; 1956. L'anno spartiacque, Palermo, Sellerio, 2008; Filologia e libertà. La più eversiva delle discipline, l'indipendenza di pensiero e il diritto alla verità, Milano, Mondadori, 2008; Il papiro di Artemidoro, Roma-Bari, Laterza, 2008; La storia falsa, Milano, Rizzoli, 2008; La natura del potere, Roma-Bari, Laterza, 2009; Il viaggio di Artemidoro. Vita e avventure di un grande esploratore dell'antichità, Milano, Rizzoli, 2010; L'uso politico dei paradigmi storici, Roma-Bari, Laterza, 2010; La meravigliosa storia del falso Artemidoro, Palermo, Sellerio, 2011; Il mondo di Atene, Roma-Bari, Laterza, 2011; Gramsci in carcere e il fascismo, Roma, Salerno, 2012.
Spie, URSS, antifascismo. Gramsci 1926-1937, Roma, Salerno, 2012.
La democrazia ateniese, Parma, MUP Editore 2012;Intervista sul potere, Roma-Bari, Editori Laterza 2013: La guerra civile ateniese, Milano, Rizzoli, 2013; La trappola. Il vero volto del maggioritario, Palermo, Sellerio, 2013.
La crisi dell'utopia. Aristofane contro Platone, Roma-Bari, Laterza, 2014.

rss feed

Luciano Canfora: Fascismi vecchi e nuovi. Quel baratro aperto tra “sinistra” e “popolo”

| 17 giugno 2018 | Comments (0)
Luciano Canfora: Fascismi vecchi e nuovi. Quel baratro aperto tra "sinistra" e "popolo"

  Diffondiamo da Il Corriere della Sera – 17 giugno 2018 Narra Anneo Seneca, nel De clementia, che nell’anno 43 a.C. a cena i triumviri stilarono le liste di proscrizione. Con una divisione di compiti: Marco Antonio comandava, Lepido stava a guardare e il giovanissimo Ottaviano, futuro Augusto, scriveva sotto dettatura. Tra Salvini, Di Maio […]

Read More