Francesca Brandes

Francesca Ruth Brandes vive ed opera a Venezia. Giornalista, saggista e curatrice d’arte, ha scritto e condotto per RadioRai programmi di attualità culturale. Si è spesso occupata di tematiche ebraiche. Ha pubblicato, fra gli altri, per i tipi di Marsilio Itinerari ebraici del Veneto, oltre a testi per il teatro e cataloghi monografici.

È collaboratrice del Centro Internazionale della Grafica di Venezia e redattrice della rivista TESSERE.org.

Tra le pubblicazioni si possono ricordare: L’altra storia, Eidos, 1995; La casa dei viventi. L’antico Beth Chaim di San Nicolò del Lido, Venezia, Atiesse, 1997; L’ultima farfalla a Terezin, testo teatrale, 1998; Canto a più grida (poesie), Venezia, 2005; Piccole benedizioni (poesie), Padova, 2006; Tikkun, Milano, 2008; Virgiliana, Mantova, 2008; Non appena avrò taciuto, Bassano, 2009; Trasporto (poesie), Faloppio (Co), LietoColle, 2009; L’undicesimo giorno (poesie), Faloppio (Co), LietoColle, 2012; Il dono di Ernani, Venezia, 2014; Ernani Costantini in privato, Venezia, 2016; Storie dal giardino (poesie), Milano, La Vita Felice, 2017

rss feed

Francesca Brandes: Anna Ponti. Tre vite in una. Un video di Elisabetta di Sopra

| 5 Luglio 2020 | Comments (1)
Francesca Brandes: Anna Ponti. Tre vite in una. Un video di Elisabetta di Sopra

          È la storia di un incontro, l’opera Anna Ponti. Tre vite in una che la videoartista Elisabetta Di Sopra ha realizzato per ritrarre e raccontare un grande personaggio veneziano: Anna Ponti, novantenne, figlia del primo Sindaco antifascista del dopoguerra nella città lagunare, che ha attraversato il Novecento da ribelle, femminista […]

Read More

Francesca Brandes: Carnival di Pier Luigi Olivi. J’accuse artistico contro la violenza del sistema globalizzato

| 8 Febbraio 2020 | Comments (0)
Francesca Brandes: Carnival di Pier Luigi Olivi. J'accuse artistico contro la violenza del sistema globalizzato

  Mai come quest’anno il Carnevale veneziano potrebbe rendere giustizia alle proprie premesse, a quella tristezza infinita, imbellettata, dissolutoria che va tanto d’accordo con l’inazione, con il restare alla finestra mentre tutto si corrompe. Ancor prima che la danza macabra prenda il via, ci ha pensato l’acqua alta spaventosa del novembre scorso, con il suo […]

Read More