Roberto Dall’Olio: La ballata del cerino

| 28 Ottobre 2015 | Comments (0)

 

 

 

l’Europa presta

molta attenzione

alla sua pancia

in piena ebollizione

su se stessa

ripiegata

non si sgancia

dal suo passato

di violenza

vomitata

sull’immigrazione

che ovvio

non s’arresta

vota populista

contro i migranti

l’euro senza anima

dei mercanti

di Bruxelles

i bancari

anni luce

dalla gente

che brutta parola

da gergo qualunquista

che adopera il poeta

atterrito

dagli stati

coi loro

fili spinati

il fuoco a vista

il disperso mito

di una confusa

civiltà

retrofascista

che si chiude

fa ricatti

apre le galere

a chi oltrepassa

le frontiere

bolla come comunista

chi difende

i dannati della terra

che vi dormono

mezzi ghiacciati

e ascoltano

una politica

che non fa politica

non accende più

la fantasia

non immagina

un altro mondo

appare solo

un giochino

dei governi

che fanno

rimpiattino

fanno

il giochino

malsano

a chi rimarrà

ultimo

col cerino

in mano

 

Category: Arte e Poesia, Osservatorio Europa

Avatar

About Roberto Dall'Olio: Roberto Dall'Olio (1965) è attualmente Assessore all'intercultura, valorizzazione dei beni culturali e sport del Comune di Bentivoglio (Bologna). È membro del direttivo bolognese dell'Anpi. Poeta e autore dal forte impegno civile, insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico "Ariosto" di Ferrara. Ha vinto il concorso nazionale di poesia va pensiero a Soragna (Parma).Tra le sue pubblicazioni: Entro il limite. La resistenza mite in Alex Langer (La Meridiana, 2000); Per questo sono rinato (Pendragon, 2005); La storia insegna (Pendragon, 2007); Il minuto di silenzio (Edizioni del Leone, 2008), La morte vita (Edizioni del Leone, 2010).

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.