Barbara Floridia: Fuori dai polmoni l’inceneritore nella Valle del Mela in provincia di Messina

| 3 Marzo 2016 | Comments (1)

 

 

Prosegue la collaborazione di Barbora Floridia a ww.inchiestaonline.it ,  rubrica “Osservatorio Sicilia”

Inceneritore FUORI DAI POLMONI!!!!

Continua la protesta dei Siciliani. Gli inceneritori li vogliono fuori dai Polmoni.

Lascia senza fiato l’idea di un investimento da 250 milioni di euro nella Valle del Mela in provincia di Messina. La proposta della A2A è la riconversione a CSS – Combustibile Solido Secondario – della centrale termoelettrica Edipower che si trova a San Filippo del Mela. Sarebbe il primo termovalorizatore ( se ne prevedono almeno due nell` accordo Stato-Regione, firmato dal presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta) realizzato per la Sicilia. A preoccupare la Valle del Mela sono le conseguenze ambientali che ne seguirebbero. Per questo motivo ai cittadini milazzesi della Valle in questione, l’inceneritore o, come preferiscono gli investitori, il termovalorizzatore, risulta sgradito!
Molte le proteste, i referendum effettuati hanno affermato con piu’ del 90% il NO all’inceneritore. Molti sono i gruppi nati sui social e le assemblee popolari convocate nei vari comuni del circondario per fare sentire la voce dei cittadini.

Un inceneritore in un territorio già martoriato dall’industria pesante sarebbe l’ennesimo attentato alla loro salute.
“Il progetto”, a detta della A2A per tramite del direttore del reparto di ingegneria Giuseppe Monteforte, “è di investire sulle rinnovabili, e il CSS vi rientra a tutti gli effetti .“
Questa affermazione, per altro vera, lascia la popolazione esterefatta. Che gli inceneritori rientrino per legge (legge tutta ed esclusivamente italiana) tra gli investimenti considerati rinnovabili, non lo si puo’ accettare. Soprattutto quando le direttive europee vanno in tutt’altra direzione. La normativa comunitaria prevede il superamento della termovalorizzazione entro il 2020, e cozza con il progetto di riconversione Edipower che verrà portato a termine nel 2019.

Il 6 Marzo ci sarà un altro referendum a Pace del Mela.

I cittadini nell’attesa non stanno ad aspettare e fanno girare anche video sui social per sensibilizzare tutti. Soprattutto il governo.
Il loro moto: (l’inceneritore … lo vogliamo “fuoridaipolmoni”).

Category: Ambiente, Osservatorio Sicilia

Avatar

About Barbara Floridia: Barbara Floridia è docente di letteratura italiana e latina dal 2000. Ha insegnato in vari Licei di Italia. Oggi è in ruolo presso il Liceo S. Savarino di Partinico (PA). Specializzata all'insegnamento nelle scuole di secondo grado (SISS) presso l'Università degli studi di Messina, ha conseguito il Diploma di Specializzazione biennale Post-Laurea in "Metodologie psicopedagogiche", il Master in «Dirigere, gestire e organizzare le istituzioni scolastiche e formative» e il Perfezionamento universitario in "Scuola ed educazione interculturale ". Inoltre, presso il centro studi LAB di Roma ha frequentato il corso in scrittura creativa "Laboratorio in scrittura per la narrativa e la sceneggiatura cinematografica" tenuto, tra gli altri, dal regista G. Tornatore, dallo scrittore A. Camilleri e dai giornalisti R. Cotroneo e V. Mollica. Ha diretto la regia della tragedia "Medea" di Seneca presso il Teatro Civico di Thiene (VI, 2003), ha scritto e diretto il recital “Sicilia: terra promessa «Hic quaerite Troiam»" (Castello di Spadafora, ME, 2007) ed è autrice del romanzo «Cesare ed io» (Ibiskos Editrice, 2014). Per ulteriori informazioni sulle attività di Barbara Floridia si veda www.barbarafloridia.com

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Avatar Mix-Movie.com ha detto:

    Uno stravolgimento che andrebbe a tutto vantaggio di chi, come le grosse industrie, di questo territorio si e sempre fatto beffa, arrivando a proporre anche un mega-inceneritore nella valle del Mela, bloccato dalla lotta dei cittadini e dal Piano Paesaggistico stesso.

Leave a Reply




If you want a picture to show with your comment, go get a Gravatar.